PRE e PRO biotici: facciamo chiarezza.

FacebookTwitterGoogle+Condividi

probiotici2I problemi intestinali non sono eventi rari..e proprio perchè possono accadere in ogni momento, non devono essere banalizzati o sottovalutati. I fattori responsabili dei malesseri intestinali sono molteplici, dalla cattiva alimentazione o utilizzo di lassativi che portano a lungo andare a patologie come diverticolosi, sindrome del colon irritabile, utilizzo di antibiotici in modo non corretto, caratteristiche genetiche, stress, cattiva igene con sviluppo di parassitosi in generale, o fattori esogeni come batteri e virus, agenti patogeni che possono trasmettersi attraverso accessori, oggetti, servizi igenici, alimenti ecc..Per rendere quindi più resistente l’intestino a questi patogeni mantenendolo sempre in salute e prevenendo patologie sopra indicate è possibile l’utilizzo di sostanze specifiche definite probiotici e prebiotici atte a ripristinare e mantenere nel tempo il corretto equilibrio locale. Queste due tipologie di integratori, agiscono in modo sinergico per un supporto mirato alla flora intestinale e quindi un potenziamento dell’azione benefica. Ma cosa sono?

  • Probiotico è ogni ceppo batterico utile allo svolgimento delle nostre funzioni vitali, dal greco “pro-bios” ossia ” a favore della vita”, sono batteri nostri amici che colonizzano il nostro intestino da dopo la nascita, fin dai primi giorni di vita, lactobacilli, bifidobatteri cresciuti con noi, producendo vitamine e altre sostanze importanti per lo sviluppo di un efficace sistema immunitario e per le nostre funzioni vitali quotidiane.probiotici-benefici
  • Prebiotico è invece ciò che “precede la vita” dal greco “pre-bios”, il terreno, l’alimento di cui i batteri nostri amici si cibano e grazia al quale si sviluppano correttamente nell’ambiente e in questo caso nel nostro intestino. Si tratta generalmente di fibre solubili, zuccheri a catena lunga come i GOS (galatto-oligosaccaridi) isolati dal latte o estratti dall’inulina, fibra della cicoria. Questi si trovano anche nei nostri alimenti come cipolla, carciofi, porri, asparagi, avena, farro, mela, banana e tanti altri vegetali.PROBIOTICI

L’utilizzo di integratori in capsule o flaconcini a base di probiotici può essere quindi spesso associato quando la dieta non è sufficiente a supportare il corretto sviluppo batterico ad un integratore spesso in bustine a base di prebiotici. Questa associazione è una scelta vincente per la nostra salute, oggi che siamo sempre messi alla prova da stress, cattiva alimentazione, batteri e virus patogeni a maggior ragione! Per questo si rivela particolarmente utile utilizzare questa associazione durante i mesi caldi, per prevenire la gastroenterite estiva, durante i viaggi, nel cambiamento di stagione, durante le diete iperproteiche povere di carboidrati semplici e complessi, anche per favorire il dimagrimento! Esistono integratori anche per bambini (di solito dai 6 anni in su), da utilizzare per l’inizio del ciclo scolastico, aumentando così le difese proprio per coloro che hanno sempre le mani in bocca, spesso sporche, o dopo le festività natalizie o pasquali che mettono a dura prova il nostro ma anche il loro apparato digerente! Di solito i probiotici sono gastro-resistenti, ossia l’acido non li uccide, raggiungono l’intestino incolumi per colonizzarlo e alcuni ceppi agiscono già fin dallo stomaco!

Integratori che contengono insieme PRE e PRO-biotici vengono chiamati SIMBIOTICI, e spesso si trovano sotto forma di flaconcini o bustine da bere.

Spero di esservi stata utile…come sempre vi ricordo che per ogni informazione sono disponibile all’indirizzo info@essenzialmentenaturale.it

Per chi fosse interessato ad una CONSULENZA PERSONALIZZATA, legga il regolamento alla pagina “Consulenze Naturopatiche” e mi scriva in privato alla mail indicata sopra.

Le informazioni qui sopra riportate, non sono consigli medici ma hanno il solo scopo di illustrare possibili integrazioni nutrizionali di tipo non terapeutico bensì salutistico e pertato non sostituiscono il parere di un medico.

 

COLITE che fastidio!!!!

webit_colilen_header_3

Visto che mi avete scritto in molti durante le feste natalizie esponendomi il problema della colite inetestinale, colon irritabile crampi e quant’altro. Voglio velocemente illustrarvi questo prodotto Aboca, che trovo davvero ottimo e consigliabile, a tutti coloro che soffrono di colon irritabile, *non associato a particolari condizoni patologiche.

astuccioconfezione

COLILEN IBS, dona rapido sollievo, ancor meglio se associato ad una corretta cura probiotica.

Colilen IBS è un prodotto innovativo per il trattamento della sindrome dell’intestino irritabile, condizione che si manifesta con intensità diversa attraverso molteplici sintomi, variabili da persona a persona.

INDICAZIONI: Colilen IBS è indicato per il trattamento della sindrome dell’intestino irritabile, caratterizzata da dolore, gonfiore, distensione e fastidi addominali, associati o meno a variazione dell’aspetto delle feci e ad irregolarità intestinale (stipsi, diarrea o alternanza di entrambe). Per il suo meccanismo protettivo, Colilen IBS riduce gradualmente i disturbi intestinali e, a seconda dell’intensità del disturbo, si consiglia di protrarre il trattamento da 2 a 6 settimane e di ripeterlo all’eventuale ripresentarsi dei primi sintomi.

COME AGISCE:

Colilen IBS opercoli agisce grazie al suo complesso molecolare brevettato (IT n° 102012902020829) ActiMucin, composto da Resine, Polisaccaridi e Polifenoli. ActiMucin, tramite un meccanismo di tipo meccanico-fisico, interagisce con la superficie mucosale intestinale formando un film protettivo che protegge la mucosa dal contatto con le sostanze irritanti.

MODO D’USO:
Si consiglia l’assunzione di 2 opercoli tre volte al giorno, lontano o prima dei pasti. Colilen IBS può essere utilizzato anche in associazione con altri eventuali trattamenti sintomatici nelle fasi acute del disturbo.

COMPONENTI:Sostanze funzionali: ActiMucin, complesso molecolare vegetale brevettato (IT n° 102012902020829) di resine (da Incenso), polisaccaridi (da Aloe vera) e polifenoli (da Camomilla e Melissa), titolato in resine ≥ 18%. Contiene inoltre: cumino, cellulosa microcristallina, olio essenziale di finocchio. Opercolo di polisaccaridi di origine vegetale.

AVVERTENZE:
Il prodotto è indicato a partire dagli 8 anni di età. È controindicato in gravidanza e allattamento. Non assumere se presente ipersensibilità o allergia individuale verso uno o più componenti. Conservare a temperatura ambiente, lontano da fonti di calore e al riparo dalla luce. Tenere fuori dalla portata dei bambini. La data di scadenza si riferisce al prodotto integro e correttamente conservato.

COLILEN IBS E’ UN DISPOSITIVO MEDICO.

Spero di esservi stata utile…come sempre vi ricordo che per ogni informazione sono disponibile all’indirizzo info@essenzialmentenaturale.it

Per chi fosse interessato ad una CONSULENZA PERSONALIZZATA, legga il regolamento alla pagina “Consulenze Naturopatiche” e mi scriva in privato alla mail indicata sopra.

Le informazioni qui sopra riportate, non sono consigli medici ma hanno il solo scopo di illustrare possibili integrazioni nutrizionali di tipo non terapeutico bensì salutistico e pertato non sostituiscono il parere di un medico.

*Se la sindrome del colon irritabile è associata a condizioni patologiche gravi, come morbo di Crohn, poliposi intestinale o malattie simile consultare il medico prima dell’assunzione e non  interrompere MAI le terapie da esso consigliate.

CHE VITA STRESSANTE!

Oggi parlo di stress….un argomento che mai come oggi mi sta molto a cuore vista la vita frenetica che una mamma attraversa i primi anni di vita del proprio bambino, maggiormente se come me lavora, ha una famiglia e degli animali da accudire! Penso quindi a tutte voi donne che come me vi barcamenate fra mille impegni e anche agli uomini che lavorano spesso fino a tardi per poter mantenere la propria famiglia.

stress

Cos’è lo stress? Lo stress lo possiamo definire la somma delle reazioni messe in atto dall’organismo di fronte a uno stimolo fisico, mentale o emozionale che sia o alla somma di più stimoli. La risposta dell’organismo agli stimoli stressanti, come quelli psico-sociali (tensioni famigliari, lavoro, stanchezza mentale..), o quelli atmosferici (freddo, cambio di stagione, cambio d’ora), o ancora quelli biologici (virus, batteri e parassiti), si sviluppa in tre fasi: allarme, resistenza ed esaurimento. Entro certi limiti lo stress, può essere “positivo” stimolo per affrontare la quotidianità con sprint e attenzione definita EUSTRESS, quando invece questi limiti vengono superati sfociando in ansia e preoccupazione eccessive finiscono per interferire negativamente con le proprie capacità, definita anche condizione di DISTRESS.

Nella prima fase di allarme l’organismo si mette nella situazione di “lotta e fuga”, ossia mette in funzione o appunto in “allarme” il sistema neurovegetativo preparandosi alla risposta positiva dell’organismo. La seconda fase di resistenza invece è basata appunto sulla risposta dell’organismo allo stimolo, utilizzando i diversi sistemi dell’organismo, esempio quello immunitario, neurologico, endocrino ecc…a seconda dello stimolo da combattere. Da ultimo, la terza fase, è quella in cui il corpo e la mente si trovano in uno stato di “esaurimento” appunto delle capacità di rispondere agli stimoli, esaurimento dei meccanismi di difesa, con la possibile comparsa di manifestazioni patologiche. Questa e ultima fase di distress, sarebbe meglio evitarla il più possibile prevenendola e riconoscendola in fretta in caso di manifestazione per evitare l’insorgere di patologie più o meno gravi, spesso di carattere “psico-somatico”. Numerose sono le terapie naturali consigliate ed utilizzate per combattere lo stress, dalla fitoterapia all’omeopatia, la meditazione e la riflessione, ma prima fra queste e molto importante è sicuramente la NUTRITERAPIA, ossia la capacità di condizionare la salute del nostro organismo attraverso l’apporto adeguato di micronutrirenti come oligoelementi, vitamine, sali minerali, acidi grassi essenziali.

Quali sono quindi i consigli alimentari per ridurre la vulnerabilità allo stress?

In condizioni di stress è opportuno sicuramente aumentare la frequenza e la quantità di assunzione di alcuni alimenti che si trovano ad essere più ricchi di micronutrienti.

Ecco alcuni consigli:

  • Bere acque minerali ricche e addizionate di sali e particolarmente magnesio
  • Consumare cereali integrali alternativi ricchi di vitamine del complesso B e minerali importanti.
  • Consumare frequentemente pesce e crostacei ricchi di magnesio, taurina, e vitamina B6
  • Limitare il caffè
  • Consumare verdura fresca e di stagione
  • Limitare il consumo di fumo e di alcolici e aumentano la perdita urinaria di magnesio   e inducono un sovra-utilizzo da parte dell’organismo di vitamine del gruppo B.
  • Se possibile valutare la somministrazione di magnesio sotto forma di integrazione alimentare sopratutto in donne in età fertile in cui vi è un aumento del fabbisogno di magnesio dovuto al ruolo degli ormoni estrogeni.

02-breathe-Stress-Management-Tips-to-Find-the-Calm-in-Your-Life-523480402-Jasmina007-380x254Anche la mente è molto importante per combattere lo stress negativo, bisogna infatti nonostante gli stimoli esterni ci provochino, riuscire a mantenere la calma e dedicarci a noi stessi con quattro semplici regole:

  1. Eseguire esercizi di respirazione: Inspirare lentamente facendo in modo che il diaframma si abbassi ed espirare gradatamente. Molto utile è fare questo esercizio prima di dormire per conciliare il sonno e iò buon riposo.
  2. Riflettere sui propri limiti e riconoscere i traguardi raggiunti senza essere eccessivamente esigenti verso se stessi e anche verso gli altri.
  3. Fissarsi degli obiettivi ragionevoli e compatibili con le proprie capacità e la propria personalità.
  4. Avere degli hobby o delle passioni che possano distrarci dal lavoro e dagli impegni dedicandoci anche poco tempo ma tutti i giorni. (leggere un libro, guardare un film, fare attività fisica, dipingere, scrivere, cucinare..ecc)

Molte persone tendono ad aspettare che lo stress passi da solo, pensando che non ci sia molto da fare, invece siamo noi padroni di agire sul nostro corpo e sulla nostra mente ed è quindi bene prendere subito in mano la situazione scegliendo sempre come prima e se possibile unica strada l’alternativa naturale per ripristinare in nostro equilibrio psico-fisico.