PSIORIASI e ALIMENTAZIONE: esiste un legame?

FacebookTwitterGoogle+Condividi

E’ risaputo ormai come la dieta assuma un ruolo importante nella prevenzione e nella cura della psioriasi e come vero e proprio approccio terapeutico per evitare lo sviluppo appunto di malattie infiammatorie immuno-mediate. Un’alimentazione scorretta è quindi dimostrabile che sia in grado di indurre significativi peggioramenti nel quadro clinico dei soggetti affetti da psioriasi. Anche se la letteratura popolare contiene già diverse documentazioni e raccomandazioni dietetiche per la psioriasi, la letteratura scientifica, sempre sciettica, è ancora limitata a riguardo. La più forte evidenza dietetica legata alla psioriasi è il sovrappeso, cosicchè la perdita di peso in generale e  le diete gluten-free, sono l’approccio alimentare con riscontro maggiormente positivo tra quelle consigliabili. Il sovrappeso è fortemente legato a cellule dell’infiammazione così come la psioriasi essendo una malattia infiammatoria sistemica cronica, tuttavia si sono riscontrati anche nel sangue di soggetti con psioriasi alti livelli di specifici markers di malattia celiaca, facendo quindi concludere che una drastica riduzione dei cibi contenenti glutine, possa migliorare significativamente la manifestazione patologica.

psoriasi

alimenti-cibi-ricchi-grassi-sani-buoniI comportamenti dietetici da prediligere, ponendo l’attenzione sui singoli nutrienti sono:

  • Grassi “buoni”: acidi grassi omega 3,6, 9, contenuti in pesce, olii vegetali, frutta secca e semi oleosi in generale.
  • Vitamine del gruppo B, C, D, E e carotenoidi dando particolare importanza alla vitamina D in virtù del suo potere immuno-modulatorio.
  • Antiossidanti: licopene, glutatione, selenio, zinco, inositolo
  • Frutta e verdura fresca  (alcalinizzanti sistemici)
  • Cereali integrali prediligendo quelli a chicco, ma è concessa anche la pasta integrale purchè sia integrale davvero!!

Alimenti da ridurre:

In generale, vanno ridotti tutti gli alimenti ad alto contenuto di proteine e grassi animali e quelli ad alto contenuto di Acido Arachidonico (che ha attività pro-infiammatoria sull’organismo), quali tutti i salumi e gli insaccati, i formaggi stagionati, carne rossa, uova, burro, panna e derivati, cereali raffinati e lavorati, alcolici. Da evitare anche la cioccolata e il caffè in quanto sostanze pro-infiammatorie e acidificanti sistemiche.

grafico-grassi-buoni-2

Non bisogna dimenticare il ruolo fondamentale che l’equilibrio della flora batterica ha sulle patologie infiammatorie autoimmuni. L’utilizzo quindi abituale di probiotici nei soggetti con psioriasi, sarebbe desiderabile, avendo lo scopo di ristabilire il macrobiota intestinale, formato per di più da bifidobatteri e lactobacilli. I benefici da loro apportati alla salute comprenderebbero un miglioramento della funzione della barriera intestinale, una significativa attività antinfiammatoria, la modulazione del sistema immunitario, la produzione di enzimi, vitamine  e metaboliti attui al miglioramento del metabolismo dei nutrienti che si assumiamo con l’alimentazione, prioprietà che possono contribuire al controllo delle patologie immuno-mediate di carattere infiammatorio quali la psioriasi.

Spero di esservi stata utile…come sempre vi ricordo che per ogni informazione sono disponibile all’indirizzo info@essenzialmentenaturale.it

Per chi fosse interessato ad una CONSULENZA PERSONALIZZATA, legga il regolamento alla pagina “Consulenze Naturopatiche” e mi scriva in privato alla mail indicata sopra.

Le informazioni qui sopra riportate, non sono consigli medici ma hanno il solo scopo di illustrare possibili integrazioni nutrizionali di tipo non terapeutico bensì salutistico e pertato non sostituiscono il parere di un medico.

 

 

DERBE CAPELLI: un aiuto “quasi” naturale

indexEccomi qui…con qualche giorno di ritardo, ma prontissima per parlarvi di questa ditta: DERBE! Essa si trova diciamo nel mezzo fra cosmetici ecobio e quelli super chimici. Ebbene sì, dico che si trova nel mezzo perchè effettivamente gli INCI di alcuni shampoo  balsami, nonostante abbiano parecchie sostanze attive, estratti vegetali, proteine ecc…non sono del tutto naturali! Si tratta tuttavia di un buon compromesso e quindi può essere una buona scelta per tutti coloro che si vogliono “avvicinare” all’ecobio ma che non hanno ancora le conoscenze, il tempo o la voglia di mettersi a cercare prodotti esclusivamente verdi.

1) Boccio a priori la linea OLIO SHAMPOO, perchè rende i capelli pesanti, (almeno questo per me che ho i capelli molto secchi e spessi), per chi ha capelli fini e sfibrati magari è efficace. Questa linea infatti è consigliata in casi di sensibilizzazione del cuoio capelluto, prurito, desquamazione, rossore ecc…(io non ho di questi problemi quindi non fa per me! )

2) Riguardo alla linea SCIAMPO DELICATISSIMO, mi trovo nel mezzo! Ne esistono 4 versioni, quelli per pelli sensibili lenitiva e protettiva, quella per capelli sfibrati (che è quella che ho provato io e mi sono trovata effettivamente bene), quella cotro la forfora con propoli e pepe nero, ad azione igenizzante e regolatrice dell’attività sebacea e infine quella capelli grassi con limone e ortica, che putificano e riequilibrano il pH del cuoio capelluto. L’IINCI è accettabile quindi non la boccerei a priori, tuttavia non ho avuto buon riscontro dalle persone che lo hanno provato, alcuni dicono che non lavi bene! Mah!

index23) NO ASSOLUTAMENTE alla crema capillare SERES che mi ha profondamente delusa in quanto contiene siliconi!! Quindi altro che naturaleeeeeeeeeeeeee O_O

4) Un punto positivo alla linea DETOX  PURIFICANTE, ricca di sostanze attive di origine vegetale, è in grado di igenizzare correttamente il cuoio capelluto da impurità e agenti microbici. Buona la soluzione del PRE-SCIAMPO, a base di semi di pompelmo e ortica, predispone la cute ad una buona detergenza. Si applica sulla cute prima del lavaggio e si lascia in posa alcuni minuti, poi si procede al lavaggio con lo shampoo. Credo sia una soluzione da adottare per i parrucchieri, per lavare in profondità e detossificare la cute!

5) Un altro punto positivo alla linea anti-Age, che fra le mie clienti ha avuto un buon balsamomaturigriscontro. La fibra capillare infatti con il passare degli anni perde elasticità e densità, e quindi i capelli non cambiano solo colore bensì anche forma e consistenza. La linea anti-age è in grado di nutrire e volumizzare i capelli, idratandoli grazie all’olio di argan e le ceramidi di girasole. Un buon compromesso soprattutto per persone di una certa età alle quali non importa nulla dell’INCI, e le quali comprerebbero tranquillamente KERASTASE se fosse per loro!!! Bè consigliare DERBE, è una buona scelta sia per l’ambiente (è infatti meno peggio di altri) che per il cliente, perchè noterà davvero la morbidezza e l’idratatzione trovando i capelli rivitalizzati!!

6) Ultimo punto positivo alla linea GOJI, davvero ricca di sostanze vegetali. L’ho provata sciampogojig5gg fa e ancora non mi sono dovuta rilavare i capelli! (Premetto che io ho capelli che si sporcano molto poco, ho cute secca e capelli anche, quindi non tendo all’unto, inoltre a casa li tengo spesso legati con una pinza per evitare di toccarli, in questo modo durano molto di più puliti!! ) Comunque tornando a noi, devo dirvi che mi sono trovata bene! Pantenolo, proteine del riso, goji, china, arancio amaro, ortica, salvia, zenzero, rosmarino, rosa canina, tutte sostanze contenute all’interno. Una linea in grado secondo me in grado di dare energia, idratazione ed elasticità, ma allo stesso tempo puliìre e purificare bene la cute grazie alle sostanze vegetali contenute all’interno!

 

BELLI, PROFUMATI E LUCENTI!

Capelli+grassi

Ciao ragazze, stasera voglio parlarvi di capelli grassi! Io prendo sempre spunto dalle vostre richieste per scrivere nuovi articoli che possano essere di interesse comune! Proprio oggi una ragazza con problemi di cute grassa mi ha chiesto qualche consiglio naturale per eliminare l’untuosità dal cuoio capelluto e rendere i capelli più forti e lucenti!
Vi illustrerò quindi brevemente qualche rimedio naturale, che potrete facilmente reperire in erboristeria o parafarmacia e che vi aiuti riguardo a questo problema!

1) Curarsi dall’interno:  Innanzi tutto consiglio a tutte voi che soffrono di cute e cuoio capelluto grasso, untuoso o con forfora di curarsi dall’interno, utilizzando un integratore che aiuti ad alcalinizzare l’organismo (RegoBasic, GunaBasic, Basenpulver ecc…) oppure effettuare la dieta dei 7 limoni, sempre per lo stesso scopo. In seguito, assumere estratto secco di bardana in cps per almeno 3 mesi.

2) Aceto di mele: utilizzato come ultimo risciacquo, ha proprietà sgrassanti e detergenti delicate, aiuta a purificare i capelli rendendoli anche morbidi e lucenti.

3) Limone: Succo di limone applicato direttamente sul cuoio capelluto prima dello shampoo, massaggiare bene, soprattutto nelle zone più critiche, lasciare agire qualche minuto e poi procedere al lavaggio abituale.

timthumb.php4) Argilla: preparare una maschera casailga a base di argilla verde polvere, aceto di mele e acqua. Amalgamare tutto per bene e applicare sul cuoio capelluto lasciando agire con il celofan, almeno una decina di minuti. Poi procedere con il lavaggio abituale, cercando di pulire bene i residui di argilla. Per le meno impavide o colore che nopn hanno tempo, ricordo che esistono formulazioni a base di argilla già pronte. (Es. Cattier)

5) Olii essenziali: sono fondamentali per purificare la pelle, lenire pruriti o irritazioni, diminuire la proliferazione batterica che porta alla forfora.Inoltre gli olii essenziali aumentano applicati con un delicato massaggio al cuoio capelluto, aumentano anche la crescita dei capelli perchè favoriscono la circolazione al bulbo pilifero. Tra quelli raccomandabili per questa problematica abbiamo sicuramente: 670_0_3007863_380925

  • O.E. MENTA, per lenire i pruriti e diminuire la forfora, grazie all’azione rinfrescante. E’ possibile aggiungerlo allo shampoo abituale oppure, ancor meglio, prepararsi una soluzione casalinga da spruzzare sul cuoio capelluo bagnato dopo la doccia, a base di aceto di mela, acqua puificata e olio essenziale di menta
  • TEATREE OIL, da utilizzare sia per cute grassa che forfora perchè disinfettante e antibatterico, diminuisce la proliferazione microbica e rende pulita  e purificata la cute. Da utilizzare nella maschera all’argilla o nello shampoo.
  • O.E LIMONE, proprietà antisettiche e purificanti oltre che rinfrescante
  • O.E SALVIA e LAVANDA da usare insieme nello shampoo
  • O.E TIMO e ROSMARINO da usare nell’aceto di mele come impacco pre-lavaggio, lasciando agire qualche minuto.

6) Alimentazione corretta: sopratutto ricca di frutta e verdura 🙂 Ricordatevi infatti che la bellezza della pelle e dei capelli è fortemente influenzata dall’intestino e dalla sua capacità di espellere quodinamente le tossine e gli scarti metabolici che abbiamo al nostro interno. Quando questa capacità risulta ridotta, la pelle che è il primo e più esteso organo emuntore, partecipa anch’esso all’espulsione delle tossine di troppo e spesso il suo aspetto risente di questo sovraccarico, generando quindi brufoli, puntini neri, cute lucida, spenta, dal colore cereuleo, cuoio capelluto unto, forfora spesso pruriginosa e capelli sottili, fragili, spenti e che sporcano in fretta, sudore acido e cattivo odore della pelle.  Frutta e verdura fresche sono le nostre migliori amiche, ricchissime di sostanze attive per rallentare l’invecchiamento, migliorare l’aspetto esteriore e la nostra salute! 🙂

 7) Eliminare il balsamo con siliconi: perchè rendono i capelli più pesanti e li fanno respirare. In questo modo i capelli si sporcano molto più facilmente e la cute spesso diventa grassa.

Nel prossimo articolo vi elencherò in modo più completo quali sono la frutta e la verdura da prediligere per la bellezza dei capelli….continuate  a seguirmi..e stasera…maschera all’argilla per tutte!!! ahahaahah 🙂

Buona serata e buon weekend

F.