Chi sono

foto laurea1

Ottobre 2013….

Salve a tutti! Mi chiamo Flavia, ho 27 anni e sono fuori una Farmacista ma dentro un’amante della natura e di tutto ciò che è inerente ad essa. Visto gli studi conseguiti, grazie ai quali ho appreso anche conoscenze di tipo botanico ed erboristico, mi interesso particolarmente di cosmesi naturale (fai da te e non), alimentazione, fitoterapia, omeopatia, aromaterapia, floriterapia e quant’altro; ed è proprio di questo che parlerà il mio blog!      Ho frequentato e frequento tutt’ora corsi che trattano tali argomenti, sto prendendo il diploma in Naturopatia inoltre, se potessi passerei tutto il mio tempo a creare lozioni e intrugli vari, a leggere e documentarmi su ciò che amo, a tagliuzzare e cucinare fresche verdure di stagione per creare nuove ricette, sane ma sfiziose. Purtroppo però, il lavoro a tempo pieno non lo permette, così riesco a dedicare ai miei reali interessi solo poche ore giornaliere, che tuttavia mi concedo con cura e passione, grazie anche alla comprensione del mio compagno che ormai è abituato sia a trovare manuali ovunque che la cucina trasformata in un laboratorio chimico..oltre ad essere la mia cavia ufficiale! Tre anni fa mi sono laureata alla facoltà di Torino e, dopo l’esame di stato e un mesetto di vacanza, ho iniziato il tanto atteso lavoro, che però già dopo poco tempo si è rilevato effettivamente poco gratificante per una persona come me. Sono un acquario, tendo sempre ad andare avanti, a cercare novità, ad evitare le convenzioni. La monotonia mi irrita e mi rende insofferente, per questo cerco fuori dall’ambito lavorativo, che ho trovato purtroppo terribilmente ripetitivo e privo di stimoli, di crearmi uno spazio tutto mio per poter dare sfogo alla mia personalità. Su questo blog sarò me stessa, parlerò di ciò che amo e di ciò in cui credo, e lo farò a modo mio, senza peli sulla lingua, ma allo stesso tempo accetterò e sarò aperta a convinzioni ed idee differenti dalle mie, perchè ritengo che il dialogo e soprattutto lo scambio di opinioni sia un elemento utile anzi, oserei dire fondamentale, per la crescita intellettuale.

E’ tempo di iniziare e io.. non vedo l’ora! 🙂

Gennaio 2015…

E’ passato più di un anno dall’apertura di Essenzialemente Naturale e finalmente ci siamo reinventati! Da oggi questo blog assume una faccia diversa, diventa una finestra sulla salute, un’appoggio al momento del bisogno, un consiglio, una chiacchierata, senza ovviamente abbandonare la mia attività di blogger. Finalmente come alcuni di voi sanno, mi sono formata come Consulente Naturopata, presso l’Università Popolare di Scienze della Salute Psicologiche e Sociali, UNIPSI. Mi vesto quindi di “nuovo”, non mi vedo più come un’operatore sanitario, bensì come un consuelnte della salute. Scopo del consulente in naturopatia e psicosomatica è la formazione rivolta alla ricerca del bene, allo sviluppo delle qualità positive della persona che la aiutino nella ricerca della felicità. Attraverso la mia personale esperienza, ho appreso come la componete stressogena che la nostra società ci impone, condizioni la salute dell’essere umano, così ho intrapreso la convinzione secondo la quale la rimodulazione dello stile di vita sia alla base della “guarigione” intesa come benessere psico-fisico. Sul piano fisico invece, ho approfondisco quotidianmente lo studio di Scienza della Nutrizione, che mi ha rivelato la fondamentale importanza della dieta alcalina nella salute umana, (attraverso integratori specifici ed alimentazione) che è diventato così uno dei punti cardine della mia filosofia nutrizionale. Per ampliare le mie conoscenze ho seguito un corso di Floriterapia, gentilmente offerto dalla ditta GUNA, alla quale ho potuto aderire grazie alla mia prima professione di Farmacista. Seguendo questo corso ho approfondito e consolidato quindi concetti già acquisiti attraverso il mio precedente ciclo di studio, ma con occhi diversi, scoprendo piacevolmente come le essenze floreali siano un meraviglioso strumento di riarmonizzazione delle emozioni, come stimolino le naturali difese immunitarie e attivino le eccezionali capacità di autoguarigione presenti in ciascuno di noi. Sempre attraverso la ditta GUNA, ho avuto il piacere di seguire un corso semestrale di omotossicologia, definita anche omeopatia moderna, secondo la quale le malattie sono l’espressione della lotta che l’organismo mette in atto contro le numerose sostanze tossiche che, per cause esterne o intrinseche, si accumulano al suo interno. Grazie sempre alla mia professione di Farmacista posso quindi consigliare in tutta tranquillità, e oggi più che mai, con maggiori conoscenze, rimedi omotossicologici che siano in grado di riequilibrare l’organismo e ripristinare la risposta immunitaria alterata e provocata da tossine (esogene o endogene), aiutando quindi a ritrovare l’originario stato di benessere. Tutto questo senza mai dimenticare la mia passione verso la natura e verso il rimedio fitoterapico, che già conosco bene grazie agli studi universitari. Questa nuova nascita è solo l’inizio di un lungo cammino di nuove esperienze e conoscenze.

Sperando che continuiate a seguirmi sempre numerosi come fin’ora….

Delle Maremme Attestato.

64 pensieri su “Chi sono

    • Thank you very much..i love write so for me is simple to pass on my feeling..continues to follow me if tou wont! I’m very glad to know that people who follow me and what I write is not wasted! 🙂

  1. Good day! Do you use Twitter? I’d like to follow yоu if that would bе оkay.
    I’m absolutely enjoying yօur blog aոd look forward to ոew updates.

    • Hi!! 🙂 No for now i dont’use twitter..maybe i can..because it would be one more way, for me to know! Thanks for tour comment! 🙂

  2. Thanks for ones marvelous posting! I seriously enjoyed reading it, you
    happen to be a great author. I will make sure to bookmark your blog and may come back down the
    road. I want to encourage yourself to continue your great posts,
    have a nice morning!

  3. Ciao, ho trovato casualmente il tuo blog e ho cominciato a seguirti perchè trovo estremamente interessante quello che scrivi. Amo tutto ciò che è il più possibile senza artifizi vari. Vorrei chiederti cosa pensi della linea Omia. Tempo fa scrissero che la loro linea prodotti non era per niente bio ma loro smentirono categoricamente e dissero che si era trattato di un piano concorrenziale studiato per screditarli. Tu cosa ne pensi? Grazie in anticipo.
    Buon proseguimento per qualunque progetto. Barbara

    • Grazie innanzi tutto per le tue parole (mi permetto di darti del TU),fa sicuramente piacere sapere di essere seguiti ed apprezzati! 🙂
      Riguardo alla ditta Omia Laboratoires devo dirti che obiettivamente, non si tratta di una ditta davvero VERDE. Si, diciamo che ha degli INCI talvolta accettabili, ma anche tanti altri dove ci sono ingredienti che davvero non si dovrebbero avere, a maggior ragione se si sponsorizzano i propri prodotti come naturali o ancor peggio BIO! Sostanze come PEG, imidazolinuree, disodium EDTA, ecc… sono ingredienti ROSSI, e che quindi sarebbe preferibile evitare. Purtroppo come tante altre ditte che trattano anche prodotti “naturali”, si servono di quei pochi INCI accettabili per farsi una pubblicità, però non bisogna fare di tutta l’erba un fascio: ossia, non possiamo ritenere BIO, una ditta che usa questi ingredienti! Quindi sì, purtroppo devo confermarti che fanno un po’ i furbetti! Non è l’unica ditta che si vanta di essere naturale, quando in realtà naturale non è..a breve ne farò un articolo!
      Se vuoi qualche nome di ditta completamente verde posso consigliarti, OMNIA BOTANICA, FITOCOSE, BIOFFICINA TOSCANA, LA SAPONARIA, TEA NATURA, ALCHEMIA NATURA ecc….le puoi cercare su internet, oppure, vedere se in qualche erboristeria o parafarmacia ben fornita del paese dove vivi, trovi qualcosa di queste marche! L’Omnia Botanica se ti interessa la trovi anche all’Ipersoap, fa degli ottimi bagnoschiuma, a breve ne recensirò uno! 🙂
      Spero di esserti stata utile…continua a seguirmi!
      Saluti

    • Puoi provare in qualsiasi supermercato come carrefour o esselunga o la Coop, di solito hanno i cassonetti fuori nel parcheggio, dove ci sono i bidoni della plastica e della carta. Dove si prendono i carrelli…prova un po’.
      Senò, chiami al comune di Rivalta, e ti fai dire se loro hanno un’isola ecologica, con degli orari e quamdo ci puoi accedere! 🙂
      http://www.comune.rivalta.to.it

  4. Ho letto nella sua descrizione che è una naturopata quindi volevo chiederle se mio figlio che ha quasi 13 anni può adottare un’alimentazione vegetariana senza avere cali nutrizionali. Lui è molto interessato nel adottare un’altro stile alimentare ma ha timore di non riuscire ad affrontare con energia gli studi, sport e altri impegni quotidiani. Attendo un suo consiglio grazie

    • Un’alimentazione vegetariana, senza l’esclusione di uova e latticini non porta a particolari carenze. In ogni caso le consiglio di farlo seguire da una dietista o nutrizionista esperta in alimentazione vegetariana in modo che le possa consigliare verdure e cerali che siano in grado di rendere l’apporto dinutrienti essenziali corretto. Tra questi alimenti i primi in classifica sono ovviamente i LEGUMI, ricchi di sostanze nutritive, fra la frutta e la verdura le ricordo invece broccoli, piselli, spinaci, cavolo, patate e avocado sono tutti alimenti ricchi di proteine e ferro utili al corpo. (Le ricordo che aumentare l’assorbimento del ferro dei vegetali è opportuno usare il limone come condimento, perchè la vitamina C ne aumenta l’assorbimento) Tra i frutti, l’avocado, in particolare, contiene fino a 10 grammi di proteine; Da non dimenticare la frutta secca, e i cereali che presentano buone concentrazioni di proteine, tra cui i fiocchi d’avena, il riso integrale, il grano duro, il kamut e il seitan. Le consiglio inoltre di utilizzare supplementi alimentari, come l’alga spirulina e integratori come Floradix, AxiFerro, Nutraferro, FerroGreen, o altri. Si faccia consigliare dal farmacista. Inoltre per precauzione le consiglo di fare l’esame del sangue per verificare ferro, emoglobina e ferritina, ed effettuare nuovamente l’esame alemeno ogni 3 mesi, in modo da verificare che non ci siano delle carenze alimentari.

      Spero di esserle stata utile
      Cordiali Saluti
      Dott.ssa Flavia

  5. Bazzicando in internet alla disperata ricerca della validita’ del corso di Naturopatia dell UNIPSI mi sono imbattuta in questo fantastico blog..Trovo davvero bello come lei sia cosi’ tanto appassionata alla natura e tutto cio’ che ne rappresenta.Io adoro questa disciplina e spero un giorno di poter intraprendere questo cammino.Vorrei frequentare il corso di Naturopatia online all UNIPSI.Da come ho potuto leggere lei ha conseguito il diploma presso questo istituto.Come si è trovata?Lo ha frequentato online o i sede?Insomma vorrei qualche informazione su questa universita’ online ed il suo parere.Il mio desiderio sarebbe quello di aprire in futuro un erboristeria offrendo consulenza,finalizzata alla produzione di rimedi omeopatici.Ma per far ciò dovrei conseguire un attestato in Tecnico erboristico..o sbaglio?Ed infine specializzarmi in Iridologia,a mio parere una delle discipline piu’ affascinati.E lo so…sono un’eterna sognatrice…

    • Buogiorno Sabrina,
      mi fa piacere sapereche ci sono ancora persone appassionate come me alla natura e a tutto ciò che la rappresenta! Il suo sogno è anche il mio…ed è giusto sognare,perchè no? Per aprire un’erboristeria,non è necessaria la laurea, a meno che non si vogliano effettare preparazioni erboristiche.insomma, se si vendono prodotti già confezionati,è possiile fare a meno. All’UNIPSI ci sono anche dei corsi di Fitoterapia ed Erboristera, quidi oltre a quello di Naturopatia, potrà in futuro seguire anche quelli. Io mi sono trovata bene, ho seguito il corso in sede nei weekend. Loro hanno un modo particolare di approcciare alla Naturopatia, peròin ogni caso mi sono trovata bene e l’ho ritenuto interessante. Abreve seguirò anche io qualche altro corso…:)Loro non hanno molta stima dell’iridologia..ma sono correnti di pensiero….
      Ti auguro di reaizzare i suoi sogni e in generale di fare il più possibile ciò che l’appassiona!
      Un saluto e scusa per il ritardo nella risposta!!! )

  6. ciao, sono un’infermiera e lavoro da anni in un dh oncologico. Mi piacerebbe iscrivermi al corso biennale online per conseguire il diploma di Nutrizione e comportamento alimentare dell’UNIPSI di Torino…potresti darmi qualche consiglio? Secondo te un corso online è veramente efficace? Sarà poi riconosciuto a livello legale? Mi fido delle tue opinioni….GRAZIE

    • Ciao, la scuola UNIPSI per quanto posso dirti è molto valida…! Anche se il corso lo segui on-line sono certa ti darà delle nozioni importanti…anche io vorrei seguire il diploma di nutrizione, e siccome da poco ho iniziato a lavorare in un’erboristeria-parafarmaia, tra il blog, il lavoro, gli animali e il fatto che abito in Liguria, non credo riuscirò ad andare in sede, quindi lo seguirò on-line anche io.
      I certificati, vengono rilasciati solo dopo la stesura e la valutazione da parte della commissione della tesi che preparerai, e sono assolutamente validi! Io te la consiglio, anche per conoscenze e arricchimento professionale e personale, hanno inoltre dei prezzi onesti rispetto alle altre scuole di naturopatia, e non illudono le persone.

      Spero di esserti stata utile.
      In bocca al lupo per tutto:)
      F.

  7. Ciao complimenti per i tuoi articoli sono molto chiari ed esaurienti!!
    volevo un consiglio cosa ne pensi dell’assunzione del cloruro di magnesio diluito in acqua preparato in farmacia, da tenere in frigo e berne un bicchiere al giorno in acqua tiepida aggiungendo un pò di limone per renderlo più bevibile?
    grazie

    • Buongiorno, innanzi tutto grazie per i complimenti! 🙂

      allora il preparato di mgcloruro che si fa nella bottiglia di acqua (33g litro) si beve poi così tutti i giorni ma senza metterlo in acqua calda. Io non amo questo tipo di praparazione, se non fatta bene, ossia deve essere in bottiglia di VETRO SCURO, deve essere sempre ben miscelato prima di essere assunto ecc…Senò può prendere tutte le mattine la buona abitudine di fare sciogliere il magnesio cloruro in acqua calda( un cuhiaino raso) e aggiungere un limone spremuto. Preparando quindi il tutto in modo estemporaneo.

      Veda lei, può fare come vuole, il magnesio è un portento di proprietà e può fare bene a tutto l’organismo!

      Cordiali saluti

  8. Ciao,Flavia leggendo il tuo blog mi sono accorta di essere molto simile a te,anche io farmacista,anche io interessata ad iscrivermi adbun corso della Università Popolare di Scienze della Salute Psicologiche e Sociali, UNIPSI, ed è proprio su questa esperienza, visto che tu l’hai fatta,che volevo qualche info.Insomma pensi che mi possa permettere di coronare il mio sogno di aprire uno studio mio?
    Grazie

    • Scusa ritardo nella risposta.
      L’UNIPSI ritengo sia valida, e se il tuo sogno è quello di approfondire la didattica naturale sicuramente ti potrà aiutare!! Ci sono molti corsi validi!!! 🙂
      Ti consiglio anche di seguire i corsi della GUINA, alcuni danno anche crediti…perchè ritengo che siano molto istruttivi nel nostro ambito, utili sia per la professione di farmacista che quella di naturoapta. Io ho seguito un corso dei fiori di Bach fatto davvero benissimo!
      Apparte l’UNIPSI o qualsiasi altra università, seguire corsi non potrà che aiutarti ad ampliare le tue conoscienze facebdoti crescere professionalmente! 🙂

      In bocca al lupo per tutto…
      Un saluto

  9. Con tutto il rispetto, e pur nella consapevolezza che il famoso “pezzo di carta” delle università ufficialmente riconosciute non è una certificazione assoluta di competenza, le conoscenze acquisite alla UNIPSI mi lasciano molto perplesso. Un diploma di “Omeopatia olistica e fitoterapia psicosomatica” (sic) che valore può avere? Qual è lo status scientifico di queste discipline? Nullo, o quasi! Stupisce che una persona laureata, specializzata in farmacologia, creda all’efficacia, mai dimostrata, dell’omeopatia e anzi ne diffonda le nozioni. Spero che non voglia cancellare o censurare questo mio commento, che non vuole essere né offensivo né provocatorio: mi preoccupo soltanto che in rete non vengano diffuse acriticamente informazioni poco scientifiche o prive di un reale fondamento. Cercavo qualche informazione sui limoni e sono capitato sul suo articolo sulla dieta dei limoni che, a suo dire… curano praticamente tutti i tipi di tumore! Ma guarda un po’, il complotto delle major farmaceutiche ci tiene all’oscuro di questa fantastica verità! Però lei non fornisce le fonti di questa informazione, non cita studi consultabili, né fornisce alcuna seppur vaga prova di ciò che afferma. Ritengo che bisognerebbe pensarci dici volte prima di scrivere certe cose in rete. Qualcuno potrebbe crederci. Senza rancore, la saluto segnalandolo questo simpatico video a proposito dell’omeopatia 🙂
    http://www.ted.com/talks/james_randi?language=it

    • Buonasera Luca,
      non mi permetterei MAI di censurare un commento, anche se scettico, negativo, critico e accusatorio come il suo, perchè ritengo che ogni commento possa essere utile per crecsere e mettersi in discussione. Avere una Laurea di tipo scientifico non prelude la possibilità di aprire la mente ad altri tipi di discipline, quella che Lei definisce “una diplina della quale l’efficacia non è mai stata dimostrata:cioè l’omeopatia”, invece cura ogni giorno milioni di persone, dal nor al sud, dall’est all’ovest, così come la medicina naturale, o preventiva praticata attraverso al cura nell’alimentazione e l’assunzione di determinati estratti fitoterapici. Io sono laureata in Farmacia, e non è ASSOLUTAMENTE nelle mie intenzioni screditare la medicina tradizionale, ma non si può negare che essa abbia molti limiti, e molte parti oscure. Io non affermo sul web che il limone “curi” tutte le patologie cancerogene, nè che faccia miracoli di alcun tipo. Io sostengo solo che questo frutto abbia racchiuso dentro se numorose proprietà che possono essere utili ad innumerevoli patologie, alterazioni della salute, sia in fase acuta che preventiva, da solo o associato ad altre terapie. Ciò di cui parlo non lo sogno la notte ma lo leggo e lo studio sui libri, le mie sono opinioni, e al mondo ce ne sono tante, nessuno si sente o si deve sentire “obbligato” in alcun modo a seguirle. Se ci sono persone che lo fanno è perchè la pensano come me, e lo avrebbero fatto anche senza leggere i miei articoli, di certo non sono io a “plagiarli”!

      Riguardo all’omeopatia olistica e la fitotrerapia psicosomatica, lei non conosce malattie psicosomatiche? Se la risposta è No, buon per lei, vuol dire che ne lei, nè chi le sta intorno ne è affetto, aimè però purtroppo esistono e sono riconosciute anche dalla scienza e dalla medicina tradizionale nella quale lei ha tanta fiducia.La fitorterapia psicosomatica è quindi un corso che aiuta ad individuare le piante migliori e i rimedi naturali più adatti a lenire e in qualche modo aiutare le persone che soffrono appunto di malattie di questo tipo. E che dire della medicina Olistica? O la si abbraccia in modo acritico si cerca di comprenderla o non la si conosce e solo per principio la si critica, quindi non sarò qui a scrivere un poema cercando di spiegarle di cosa si tratta, sarebbe troppo lungo.

      Le mie conoscenze, vanno al di là, del “pezzo di carta” che Lei mi ha tanto criticato, certe cose le sapevo o le avrei sapute anche senza andare in UNIPSI, perchè la mia è una passione, quella che ho per le cure naturali e per la medicina alternativa, oltre che per la scrittura, che mi ha spinto ad aprire un blog su questi argomenti.
      Passione che va al di là della professione, dell’università o di qualsiasi altra struttura didattica.

      Il fatto ceh lei ironizzi sui complotti delle case farmaceutiche e di come alcune sostanze naturali possano fare bene e addiritura curare alcune malattie, mi fa sorridere, perchè in realtà quello plagiato dalla società in cui viviamo è lei, e non le persone che mi sostengono e che eventualmente decidono di seguire i miei consigli. Sarebbe forse il caso che Lei si informasse un pò di più prima di criticare e sparare a zero su tutto e tutti, e non sul web, ma sui testi quelli scritti, parlando con persone che son del mestiere e aprendo un po’ di più la mente!

      Vedrà che ne scoprirà delle belle!

      Buonaserata, cordiali saluti
      Dott.ssa Flavia

      • In primo luogo grazie della risposta e del tono cordiale.

        Non vorrei aprire (o, meglio: possiamo anche farlo se ne ha voglia!) una discussione interminabile, ma su qualche punto provo a replicare brevemente.

        Io ironizzo sull’omeopatia così come fa molto meglio di me James Randi nel video che ho segnalato, dove ingoia un intero barattolo di sonniferi omeopatici (lo fa a titolo dimostrativo diverse volte all’anno) senza alcun conseguenza. Mi sarebbe piaciuto un suo commento in proposito, perché oggettivamente qualsiasi medicinale omeopatico è null’altro acqua. Nella medicina omeopatica il principio attivo di un farmaco è diluito in H20 un numero tale di volta da scomparire. Può anche darsi che l’omeopatia infranga le leggi della fisica, ma fino a quando qualcuno non me lo dimostra in via deduttiva o sperimentale, io continuo a credere alla costante di Avogadro.

        Lei sostiene che milioni di persone si curano con l’omeopatia. Non è, ovviamente, un argomento valido. Cosa curano, raffreddori, depressioni, fratture ossee o tumori alla prostata? Con quali reali percentuali di guarigione? Da laureata in farmacia lei sa bene che per stabilire l’efficacia di un medicinale è necessario seguire uno stringente protocollo.
        Conosciamo benissimo Big Pharma, la sete di profitto delle multinazionali e le distorsioni riguardanti le modalità con cui vengono redatti e pubblicato gli studi scientifici. Ciò non significa affatto che l’omeopatia sia una soluzione. Non c’è nessuna correlazione tra le due cose. Peraltro la sete di profitto c’è in tutti, non dipingiamo la medicina alternativa come un movimento puro e disinteressato. Non è che Boiron (tanto per fare un nome) faccia beneficenza! Anzi, in confronto ai giganteschi costi di ricerca che sostiene la medicina “tradizionale”, i prezzi dei medicinali omeopatici sono ancora più esosi.

        Bisogna combattere l’abuso di farmaci e ricorrere il meno possibile alla chimica, per cui ad esempio ben venga la fitoterapia quando può efficacemente sostituire la pasticca, ma non l’omeopatia che è una bufala galattica. Del resto per definizione un farmaco, chimico o naturale, ha degli effetti collaterali. Motivo per cui anche con i rimedi alle erbe bisogna essere cauti. Se quelli omeopatici non hanno effetti collaterali, significa che non hanno… effetti! Non per altro posso ingoiare cinquanta pillole di sonnifero omeopatico e passare la nottata in discoteca senza problemi.

        Comunque non si tratta, come dice lei, di opinioni. Alcune fatti sono veri, altri no. Alcune ipotesi sono vere, altre no. alcune sono verificabili, altre no. In ambito scientifico ci sono protocolli, controlli e procedure comunemente accettate per dimostrare certe ipotesi. Se l’omeopatia sfugge a queste procedure, non può pretendere di essere presa sul serio. O vuol farmi credere che ci sono pubblicazioni scientifiche credibili e indipendenti in cui è provata l’efficienza dei farmaci omeopatici? Che ci sono statistiche affidabili e inequivocabili che sono prove schiaccianti a favore dell’omeopatia. A me non risulta. Sarò felice di essere smentito, ma per ora le mi esorta a leggere libri di cui non mi fornisce il titolo. Quali sarebbero i “testi scritti” (esistono testi non scritti? 🙂 ) di cui lei parla? Ribadisco quanto detto: lei non fornisce le fonti delle sue informazioni, non cita studi consultabili, né fornisce alcuna seppur vaga prova di ciò che afferma. Ma così, chiedere di “aprire la mente” non significa il suo contrario, cioè pretendere un atto di fede?

  10. Salve, complimenti per questo fantastico blog. Avrei una domanda che riguarda un prodotto che ho consigliato a mia madre per un problema di stipsi ostinata, il Microflorana. I risultati sono stati ottimali da quasi subito, ma presto è insorto un problema di orticaria, alla sospensione del microflorana è scomparso per poi ricomparire alla riassunzione, insomma ha dovuto sospenderlo. Esiste in commercio un prodotto simile? Gli ingredienti sono infiniti, è impossibile stabilire quale sia l’ingrediente che crea il problema ma se ci fosse un preparato simile ma non uguale sarebbe interessante tentare. Saprebbe consigliarmi qualcosa? Grazie in anticipo!

    • Buona sera
      Purtroppo è difficile capire cosa può averle dato fastidio in MICROFLORANA, perchè essendo un prodotto ricco di sostanze vegetali, è possibile possa essere una diquelle! Non c’è nulla di uguale in commercio, potrebbe assumere dei fermenti lattici, a base di lactobacilli e bifidobatteri (ES: FLORA, della promopharmA), e poi associare il succo all’aloe che è un ottimo regolarizzante intestinale. Durabte l’inverno per aumentare anche le difese immunitarie può associare VIBRACELL, un succo di vitamine e minerali estratte da frutta e verdura che spesso aiuta anche la disbiosi intestinale. Eventualmente più avanti, fra sei mesi circa potrebbe ripravoare ad assumere MICROFLORANA, magari si tratta solo di un accumulo e ha solo bisogno di smaltirlo.

      Cordiali saluti

  11. Gent.ma Dott.ssa Flavia,

    volevo farti (mi permetto di darti del tu) i migliori auguri e complimenti per la tua fervida passione intellettuale e pratica per le materie che mettono in sinergia finalmente l’uomo e la natura. Non possiamo prescindere da questo link. Siamo collegati a Madre Terra e la consapevolezza di questo legame non può far altro che rendere equilibrata la nostra vita. Complimenti!
    Mi permetto di chiederti, anche se te lo hanno già chiesto, un parere su Unipsi e sui percorsi in naturopatia e counselling, sia online che in presenza.
    A differenza tua, non ho un titolo di studio in area sanitaria alla base. Mi chiedo se il titolo di studio acquisito con Unipsi, seppur tali discipline non siano attualmente normate e riconosciute ufficialmente in Italia, possano comunque garantirmi uno spazio anche lavorativo, senza incorrere in abuso della professione medica e/o psicologica. Grazie infinite. Simona

    • Buongiorno Simona, innanzi tutto grazie mille per i complimenti 🙂
      Allora, quello che posso dirti è che i corsi della Unipsi, sono sicuramnete interessanti, ma per una paersona che non ha una base diciamo “sanitaria”, fare un corso in Naturopati, (che sia on-line o di persona) non è sufficiente all’esercizio della professione.
      Potresti decidere in tal senso di seguirne più di uno, tipo quello dei fiori di bach, quello sulla nutrizione, e potresti comprare libri e leggere degòli argomenti anche per conto tuo, così da approfondire maggiormente! Alcune cose secondo me, nelle spiegazioni le danno un pò come scontate, daltronde si tratta di corsi relativamente corti, rispetto alle scuole che esistono e che durano tre anni (che però sono a mio parere inutili e costose per quello che offrono, ossia una professione non del tutto riconosciuta)!!

      Spero di essere stata chiara riguardo a cosa intendo…la scuola Unipsi è ottima ma un corso non è sucfficiente secondo me per affrontare le richieste di un potenziale “paziente”.

      Tnati saluti e in bocca al lupo per tutto!

  12. Ciao Flavia,
    complimenti per quello che scrivi, bisognerebbe dipendere sempre di meno dalla medicina tradizionale e dalla rigorosità scientifica che curano la carne ma sballano totalmente il resto.
    Scrivo anche per chiederti un consiglio: la mia morosa vuole affrontare il percorso di studi online fornito da naturopatia.org; è lo stesso che hai seguito tu? UNIPSI è la stessa cosa?
    Su Internet trovo SOLAMENTE critiche rivolte al fatto che sia una truffa, che siano impostori eleganti ecc. ecc..
    Effettivamente, una volta conseguito il diploma dei 3 corsi, puòsvolgere un’attività lavorativa? O sarebbe tutto fine a sè stessa?

    Grazie mille in anticipo,

    Gianluca

    • Buonasera Gianluca, le dico in tutta sincerità che io con il corso di Naturopatia Unipsi mi sono trovata bene, ma avendo studiato Farmacia avevo cmq delle basi di materia scientifica che mi sono sicuramente statae di aiuto, perchè tutto sommato il corso non è molto approfondito, diciamo che non vanno nel particolare e danno alcuni concetti per scontati. Le consiglio di dire alla sua compagana di seguire più corsi possibile, non solo quello di Naturopata, ma anche quello sulla nutrizione, sui fiori di bach ecc… così da avere un quandro più amplio di conoscenzs. Tanto le devo dire che i corsi sono tutto sommato economici rispetto alle altre scuole che durano anni, e hanno cmq a livello lavorativo lo stesso valore. La fugura del naturopata non è riconosciuta in Italia come all’estero.

      Le consiglio a riguardo di leggere bene tutta la spiegaione sul sito UNIPSI, dove chiariscono il conceto della figura del Naturopata.

      QUI IL LINK: http://www.naturopatiatorino.org/presentazione

      La saluto e in bocca al lupo alla sua ragazza! 🙂
      F.

      • Buonasera Flavia,
        grazie mille per la cortese risposta!
        Giro tutto alla mia compagna che sarà grata anch’essa…
        Infatti, sta già seguendo il corso BACH prima di addentrarsi nella Naturopatia vera e propria, sono contento di trovare nel Suo percorso un riscontro importante!

        La ringrazio nuovamente e seguiremo il blog per tutti gli aggiornamenti!

        Buona giornata

        Gianluca

      • Ri-Buongiorno cortese Flavia,
        mi scuso per il doppio post ma la mia compagna desiderava chiederLe un’altra cosa (mi perdoni ma non ha linea al momento per scrivere direttamente!):
        Lei ha frequentato o conosce anche il loro corso sull’alimentazione e la gestione delle intolleranze? Siccome UNIPSI “disprezza” il test VEGA (a proposito, cosa ne pensa Lei?) su che test si basano alternativamente?

        Grazie mille ancora

        Gianluca & Valentina

  13. Sono un medico, sensibile anche alle discipline fitoterapiche, e mi permetto affidare alla Dottoressa Flavia ( o ad altro Professionista esperto di tale materia) la soluzione di talune perplessità inerenti alla utilizzazione dei semi di pompelmo.
    Più precisamente – non certo per fare un torto alla farmacotecnica industriale , ma in forza del concetto secondo cui la scienza è patrimonio di tutti – gradirei informazioni facilitate su :
    – come sia possibile conservare i semi freschi di pompelmo (nel frizer, o essiccandoli ?);
    – se sia opportuno consumarli “tal quali” , indicandone l’approssimativa equivalenza posologica media comparativamente all’estratto liquido.
    – come preparare praticamente un “estratto di semi di pompelmo” mediante soluzione acquosa di glicerina vegetale;
    So di inquietar-Vi su modalità estrattive non ben chiarite dalla letteratura ufficiale: forse perché gelosa di divulgazioni antieconomiche per l’industria, ma tali da non dover costituire un mistero inesplorabile.
    Io e molti altri miei colleghi gradiremmo dalla penna di “Essenzialmente naturale” una spassionata risposta -tramite il presente recapito informatico -.
    Distintamente
    Dott. Ernesto Mirabile
    Via Statale S.Antonino, 536
    98051 BARCELLONA P.G. (ME)

  14. Buon giorno, vorrei cortesemente sapere se è sufficiente fare il biennio come naturopata o meglio il triennio per poi effettuare una scuola di riflessologia plantare terapeutica. Vorrei studiare presso l’UNIPSI, è valida e seria come scuola ed effettivamente si possono conseguire diplomi in tempi brevi? Grazie Mara

    • Non esiste un meglio o un peggio perchè questa professione in Italia non esiste. Mi spiego meglio: in realtà la professione di naturopata in italia non è definita, quindi è difficile capire cosa sia meglio per una persona o per un’altra.
      Io mi sono trovata bene all’UNIPSI, ma avevo già diverse basi di carattere scientifico alle spalle, una laurea in Farmacia, che rappresenta un ciclo di studi molto completo perchè tocca l’alimentazione, l’erboristeria, la farmacologia, l’anatomia, la fisiologia ecc…inoltre avevo seguito altri corsi sempre legati all’università e alla mia professione per cui sapevo di cosa si parlava. Per una persona che parte da zero, io ritengo che si debbano seguire scuole più approfondite che danno meno cose per scontate. (In generale si tratta di trienni)

      Cordiali saluti

  15. Buongiorno Collega.
    I miei complimenti per il blog.. molto carino visivamente e ricco di buoni consigli!
    Sono anche io farmacista e vorrei confrontarmi con te su un argomento per me molto importante… potremmo scriverci in privato?grazie Paola

  16. Ciao Flavia,

    seguo il tuo blog e ti faccio i complimenti per la varietà delle informazioni e dei consigli che fornisci ai tuoi lettori!

    Blog come il tuo sono un valido aiuto per chi vuole migliorare la qualità della propria vita, mettendo in pratica quelle piccole abitudini quotidiane che ci riportano ad avere una maggiore equilibrio con noi stessi e con il mondo che ci circonda.

    Io stessa da 3 anni mi occupo di una tematica che aiuta a sentirsi bene ed in pace con se stessi. Nel mio caso si tratta della pratica della meditazione:)

    In particolare, sono responsabile per l’Italia del progetto Il Benessere dell’Anima, che si svolgerà a Rimini dal 13 al 15 Maggio 2016.

    Mi piacerebbe poter segnalare questo appuntamento a tutte le persone che ti seguono perchè sono sicura possa essere di grande interesse per loro.

    Durante le tre giornate verranno analizzati da diversi punti di vista tutti gli aspetti che creano ben-essere a 360 gradi, a livello fisico, mentale, spirituale, economico. Questo avverrà seguendo l’approccio multidisciplinare di diverse scuole di calibro nazionale e internazionale, che spaziano dalle discipline orientali alle recenti ricerche scientifiche della medicina.

    Interverrà – in uno dei suoi rari eventi europei -Deepak Chopra, medico ayurveda e autorità internazionale nel campo del Bene-Essere Psico-Fisico, della Spiritualità e della Trasformazione personale, oltre che autore di 80 Best-seller di successo mondiale, con più di 20 milioni di copie vendute nel mondo e tradotte in ben 43 lingue.

    Insieme a lui interverranno altre grandi menti illuminate:Richard Romagnoli, PujaCristina, Nader Butto,Marco Ferrini.

    Per il programma completo dell’appuntamento puoi visitare il sito:

    https://www.hiperformance.it/LP/ilbenessere_dellanima/

    Che cosa ne pensi?

    Se ti va possiamo parlarne telefonicamente, lasciami pure un tuo recapito e ti richiamerò con piacere!

    A presto

    Teresa Varriale

    Deepak Chopra Team

    • Grazie mille per la sua proprosta, tuttavia, sono agli ultimi mesi di gravidanza e mi risulta particolarmente difficile spostarmi in questo periodo. Non potrò essere a Rimini quindi.

      Tuttavia, se vuoi scrivermi due righe per descrivere il rpogetto e la giornata e mandarmi una locandina, sarà mia premura pubblicarlo sul blog e sulla pag FB così da fare un pò di pubblicità alle giornate.

      Cordiali Saluti

  17. Ciao Flavia,,, ho letto il tuo blog e di quanta saggezza hai acquisito nel tuo studio di naturopata… Sono attratta dalla medicina olistica e devo dire che è molto vasta, c è sempre da imparare per stare sempre molto meglio..HO 57 anni , ultimamente da appronfoditi esami , mi hanno riscontrato una GASTRITE CRONICA CON ATROFIA E METALPLASIA INTESTINALE COMPLETA.. ora mi sto curando con una gastroprotettore,,vorrei chiederti un consiglio dalla medicina naturale qualche prodotto per la digestione ,, gastroprotettore e un prodotto per far lavorare meglio il mio intestino. inoltre sono aumentata 5 kg, che voglio farli sparire perchè mi sento troppo pesante,e mi creano questi disturbi….GRAZIE ANTONELLA

    • Viste le grandi richieste che mi vengono fatte, le mail che mi scrivete ecc…e soprattutto il fatto che siete in tanti, vi ricordo come sempre che dedicando del tempo al blog, per la stesura degli articoli e lo studio quotidiano di discipline naturali, nonchè le spese che sostengo mensilmente per tenere il blog aperto, nonostante questa avventura non sia stata intrapresa a scopo di lucro, in quanto un lavoro principale ce l’ho, per le consulenze è richiesta una ” donazione”.
      Come illustrato e spiegato ampliamente nella sezione COPNSULENZE NATUROPATICHE della quale le allego il link

      http://www.essenzialmentenaturale.it/consulenze-naturopatiche/

      Cordiali saluti

  18. Buongiorno Dottoressa Flavia,
    ho trovato il blog essenzialmente naturale mentre cercavo una scuola di naturopatia su Internet.
    Scusa se ti do del tu ma sei giovanissima e siamo praticamente coetanee.
    Complimenti davvero ci sono un sacco di articoli interessanti e ricchi di spunti per migliorarsi
    Ho visto che hai frequentato il corso di naturopatia all’Università popolare di Torino.. Ho letto le loro offerte formative e sembrano tutte molto valide, non riesco però a trovare un loro recapito telefonico, tu ne sei in possesso? Io ho il diploma da perito chimico, per cui nessun corso di laurea , me lo consiglieresti? E un ultima domanda facendo un corso tra quelli da loro proposti ma senza possesso di laurea secondo te è possibile lavorare poi in un erboristeria o para farmacia?
    Grazie mille in anticipo

    • Salve,
      si è possibile lavorare il erboristeria (a discrezione del titolare), in parafarmacia più difficile perchè vi è la parte dei farmaci da banco che richiede una conoscienza specifica. Tutto ciò se si seguono diversi dei corsi che la scuola propone, come quello sulle piante (erboristeria), quello di naturopatia, quello sui fiori ecc…insomma un corso non basta se non ci sono delle basi che possono essere universitarie o di conoscienza propria, dovuta alla consultazione di manuali o altro, per semplice piacere e passione.
      Il numero non è in mio possesso perchè ricordo che li avevo contattati per mail…e poi forse nella loro risposta mi avevano dato il numero…

      In bocca al lupo per tutto

      Cordiali saluti

  19. Buongiorno.
    Vorrei un consiglio, ho 41 anni e ho sempre la speranza di avere un bimbo ma fino ad ora niente..non sono per le cure con farmaci… Quest’anno ho scoperto che l ormone estradiolo ha dosaggi da menopausa, tutti gli altri ormoni sono nelle norma, me ne sono accorta perché sono estremamente irritabile e prima del ciclo non mi sento bene, pressione bassissima e il cuore che fa le capriole.
    Cosa mi consiglia?

    • Consiglio di assumere inositolo, un integratore fitoterapico a base di magnesio per ridurre lo stress, può valutare con la dottoressa di assumere un farmaco ormonale per alzare i suoi livelli di estrogeni…oppure potrebbe assumere un integratore a base di estrogeni vegetali, sempre sotto consiglio del medico.
      Utilizzi persona il computer per valutare i giorni di ovulazione se non lha ancora fatto…

  20. Buongiorno dott.ssa Flavia,
    è bello trovare persone come lei, disponibile e professionalmente preparata: apre e scalda il cuore; complimenti per il suo blog.
    In merito al Magnesio Cloruro, potrebbe indicarmene uno, se esiste, con sapore neutro o quasi, ma sempre di ottima qualità? Ho un intestino sensibile e debole (somatizzo facilmente) e quindi devo evitare qualsiasi sostanza con sapore “forte”, quali molto salati, aciduli, amari o piccanti; Grazie.
    Giuseppe

  21. Ciao Flavia, ho letto con interesse la presentazione del tuo bloge mi ci rispecchio molto! Da 16 anni svolgo il lavoro di Assistente Sociale e mi sono appena iscritta a UNIPSI per conseguire il Diploma in Naturopatia.
    Seguirò e, se vorrai, scambierò volentieri informazioni e argomenti di reciproco interesse con te!
    Elena 🙂

  22. Ciao Flavia, adoro leggere la sincerità nelle tue parole… ho letto che hai frequentato l’Università UNI.PSI e mi piacerebbe avere alcune informazioni… è possibile scriverti in privato? Grazie in anticipo, saluti. Karolina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *