FIORI DI BACH

FacebookTwitterGoogle+Condividi

10049_569564359731930_1527397196_nStasera parliamo di FIORI DI BACH, chi ci crede, chi non ci crede..io dico sempre che comunque avere dietro un Rescue Remedy fa sempre comodo! 🙂 Questa è una miscela di cinque fiori (Clematis, Impatiens, Rock Rose, Cherry Plum e Star of bethelhem) chiamata anche Five Flowers Remedy appunto.
Bach, fautore della floriterapia, mise a punto questa miscela per tutte quelle piccole o grandi situazioni di emergenza.
In tutte quelle situazioni che richiedono un intervento immediato, dove non è possibile scegliere con calma il rimedio.
La FLORITERAPIA, nasce negli anni trenta, per merito appunto di Edwart Bach, un medico inglese che primo notò una certa corrispondenza fra alcuni fiori ed alcune emozioni o stati d’animo propri dell’essere umano. Ognuno dei trentotto fiori infatti, riequilibra una particolare emozione o stato d’animo se assunto al momento del bisogno. La floriterapia non combatte la malattia , ma sviluppa la qualità che ci permettono di superarla. Se mi chiedo “quale stato d’animo mi fa ammalare?” e mi rispondo “la paura”, allora assumerò Mimilus che infonde coraggio. Se sono disperato invece Gorse, che dà sparanza. La caratteristica del sistema di rimedi floreali di Bach è la semplicità, ossia bisogna analazzare semplicemente se stessi e le proprie emozioni, che si ripercuotono sulla nostra quotidianeità. Ogni rimedio è in grado di riequilibrare uno specifico stato emotivo e comportamentale e può essere assunto da solo o in associazione con altri fiori così da ottenere la combinazione necessaria ed ideale per riequilibrare la persona. Il modo più semplice per assumere i fiori di bach è quello di mettere due gtt del fiore direttamente sotti la lingua, almeno 4 volte al giorno, fino a miglioramento. Per il Rescue Remedy invece le gtt sono 4 anzichè 2, sempre 4 volte al giorno.
L’utilizzo dei Fiori di Bach è quindi un tipo di cura semplice e naturale senza effetti nocivi o controindicazioni, possono essere usati anche dai bambini fin dalla nascita, e dagli anziani, fanno bene agli animali ed anche alle piante!
Qui sotto inserisco il collegamento per effettuare il test dei fiori di bach, il quale vi dirà quali sono i vostri rimedi principali, il rimedio primario e quelli secondari.
Io consiglio di usare sempre da solo il rimedio primario e di farsi preparare in erboristeria o in farmacia un mix dei rimedi secondari, da assumere o al momento del bisogno, o come terapia almeno di 1/2 mesi.

http://www.fioridibach.it/bach/test_dei_fiori.htm

Fatemi sapere come vi trovate e…fiori per tutti!  🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *