E la pelle….RINASCE :)

FacebookTwitterGoogle+Condividi

Buongiorno a tutti,

oggi voglio parlarvi di alcuni prodotti che ho avuto il piacere di testare su di me, su amici e parenti e che ho trovato davvero ottimi, su ogni tipo di pelle. Li ho provati per alcuni mesi, per essere sicura dei risultati e poter dare un opinione reale del prodotto in sè, non solo della texture ma anche dell’efficacia effettiva.

La linea che vi voglio illustrare è quella della ACQUE UNICELLARI della BIOSLINE, una linea che ho trovato completa, davvero per ogni esigenza di pelle diversa. Non ho avuto il piacere di testare la detergenza ma solo le creme, ma i prodotti mi son piaciuti talmente tanto che ho acquistato da poco il latte detergennte e idratante vuso-occhi ed entro poco vi saprò dire qualcosa.  Ma ora parliamo delle creme! 🙂

1) Linea anti-age e linea idratante sono quelle che ho testato maggiormente su di me.

crema-antiage-unicellulare-natures-511x511La prima ANTI-AGE all’arancia rossa, per il giorno, con acido Ialuronico a tre diversi pesi Molecolari con attività superidratante e rassodante, filtri solari UVB e UVA protettivi e per aiutare a prevenire le macchie brune da invecchiamento e Vitamina E antiossidante. Lho utilizzata tutti i giorni da luglio ad oggi ( e ancora la uso), la texture è leggera e fresca, ma allo stesso tempo la pelle risulta essere nutrita e ben idrata fino a sera (non tira). Ottima base per il trucco,  non mi ha mai reso la pelle unta o lucida e ho trovato davvero interessante la combinazione con la protezione solare che risulta essere sempre più utile anche di inverno se si vogliono prevenire macchie e invecchiamento cutaneo.

crema-viso-idratante-unicellulare-natures-511x511Quella idratante invece ho avuto il piacere di utilizzarla la sera, per mantenere la pelle elastica e idratat anche nelle ore notturne. (Tenete conto che io ho la pelle mista/secca, cioè secca dappertutto tranne nella zona T, dove a seconda della stagione risulta lievemnte più grassa)  Questa crema non ha filtri solari, motivo per cui l’ho scelta per la notte, è a base di acqua unicellare di kiwi, acido ialuronico per mantenere la pelle elastica e caffeina per stimolare il microcircolo. La texture risulta più ricca di quella antirughe ma non unge perchè sulla mia pelle si assirbiva in fretta! La ritenngo un ottima crema idratante.

2) La linea pelli sensibili, l’ho regalata a mia cognata che pelle chiara, con lettigini, mista/grassa, molto delicata sia di inverno con freddo che di estate con il sole, e poi ho provato qualche bustina di campioncino su di me alla sera, come dopo sole anti-arrosamento quando sono andata in vacanza e devo dirmi che io ho adorato questa crema! Vorrei avere la pelle sensibile solo per doverla utilizzare!

crema-pelli-arrossate-511x464Partiamo dalla texture che risulta essere spumosa, davvero come spalmarsi la panna montata sul viso (senza ungere però! ), delicata una consistenza che ammetto jnon avere mai riscontrato in nessuna altra crema. Risulta esse speciale al tatto, fra le dita e,ha una fragranza agrumata leggera e piacevole sulla pelle, mi ha stupito davvero! Mia cognata si è trovata benissimo, con Acqua Unicellulare di Clementina che nutre l’epidermide e dona
luminosità al viso. l’estratto di Liquirizia e i filtri solari che  proteggono le pelli arrossate dalle aggressioni esterne quali freddo, vento e raggi solari. Lei l’ha usata tutti i giorni dell’estate per andare al lavoro ma addirittura al mare sotto la sua crema solare. Non le ha mai reso la pelle unta, nenache nella zona T, salvo forse i giorni più caldi di Luglio dove vi assicuro qui da noi, ma credo in tutta Italia, c’era una temperatura fuiri discussione! Ci si squagliava anche se non si aveva la crema!! ahahahahah 🙂

3) In ultima la crema pelli grasse e impure, che è stata destinata a mio marito! Povero cristo, mi fa da cavia da quando ho aperto il blog! ahahaha 🙂 Questa volta però gli è andata bene!! 🙂 Come gran parte degli uomini, ha una pelle mista tendente al grasso soprattutto su naso e fronte, per cui spesso di estate la pelle più in là nella giornata, risulta lucida. Devo dire che con questa crema ha avuto un lieve miglioramento, e dico lieve non perchè la crema non sia efficace ma piuttosto perchè con la costanza che hanno gli uomini nel mettersi intrugli sul viso, mi stupisco che ne abbia avuto! Anzi, devo dire che per lui è stato un traguardo!!!

Si tratta di una crema-gel, che al tatto è acquosa, leggerissima, come bagnarsi il viso con crema-viso-riequilibrante-unicellulare-natures-511x511acqua fresca e nel gir pochi istanti è asciutta! A base di mandarino verde e alga laminaria ha un potere equilibrante sul sebo, possiede inoltre come la linea anti-age l’acido ialuronico a tre diversi pesi molecolari superidratante e rassodante, un attivo mat ad effetto antilucido e l’estratto di abete rosso  sebo-normalizzante e anch’esso antilucido. Lui l’ha usata mattino e sera (quando si ricordava) e apputno devo dirvi che alcuni risultati si sono visti, inoltre non si è mai lamentato della texture…e questo per uomo vuole dire tanto!

Spero di esservi stata utile…se state cercando qualche cremina per la stagione invernale, andate a vedere le linee della BIOSLINE, secondo me non vi deluderanno! 🙂 Hanno anche la liena BIO, di cui adesso sto usanto l’idratante…ve ne parlerò più avanti!

Se vi interessa il sito https://www.natures.it/   così potete dare un’occhiata!! ^_-

Baci baci F.

PARABENI: sono davvero cosi tossici????

Moisturizer on the end of woman finger.La moda degli ultimi anni tra coloro che prediligono e cercano la biocosmetica prevede l’attacco e l’accusa nell’uso dei Parabeni, accusati di prvocare tumori ormoni sensibili perchè simili agli ormoni sessuali femminili, quindi ritenuti modulatori endocrini. Ci sono tuttavia pareri discordanti, una fetta di consumatori, ma anche di esperti, in chiumica, chimica tecnologica, farmacia ecc… sostengono invece che i parabeni, utilizzati da più di 100anni come conservanti in farmaci, aliimenti, cosmetici ecc…sono efficaci e sicuri proprio perchè hanno alle spalle anni ed anni di studi e di utilizzo. Non si sà quindi dove stia la verità! l’Associazione Nazionale delle Imprese Cosmetiche Italiane, sostiene che i parabeni siano sicuri e quindi si pronuncia sollevando queste sostanze dall’accusa di avere un effetto negativo sul sistema endocrino, tuttavia i sostenitori della biocosmesi rispondono che spesso gli Enti difendono gli interessi di categoria, nascondendo seri problemi, anche se mettono a repentaglio la salute dei cittadini…. e come dargli contro? Tuttavia c’è da dire che spesso sotto la spinta di internet e dei consumatori, sempre più frequentemente alcune ditte si sono trovati a dover togliere questi conservanti dalle formulazioni per motivi di marketing! Ma è davvero positiva questa faccenda? Spesso si sono tolti parabeni, conosciuti ed utilizzati da 100anni per usare prodotti più recenti, meno sicuri quindi e magari ancora più tossici! Il Benzoato di Sodio per esempio, accettato dai prodotti bio, non si distanzia particolarmente dalla formula dei parabeni, con la differenza che essendo più recente, può essere considerato ancora meno sicuro perchè se ne conoscono meno gli efetti….eppure perchè questo conservante va bene al mondo bio?

Valutate voi, osservando le molecole…..

PARABENI:    150px-Paraben-2D-skeletal         BENZOATO DI SODIO:    photo4e25f2827c0aa

 

ORMONI:  estrogeni

 

Mah, mi sorge ancora qualche dubbio su tutto il sistema che ci circonda….quello che penso è che ognuno debba pensare con la propria testa, che non debba farsi influenzare da correnti di pensiero rivoluzionarie o altro, perchè putroppo la fregatura è sempre dietro l’angolo!!

E voi da che parte state????

 

DERBE CAPELLI: un aiuto “quasi” naturale

indexEccomi qui…con qualche giorno di ritardo, ma prontissima per parlarvi di questa ditta: DERBE! Essa si trova diciamo nel mezzo fra cosmetici ecobio e quelli super chimici. Ebbene sì, dico che si trova nel mezzo perchè effettivamente gli INCI di alcuni shampoo  balsami, nonostante abbiano parecchie sostanze attive, estratti vegetali, proteine ecc…non sono del tutto naturali! Si tratta tuttavia di un buon compromesso e quindi può essere una buona scelta per tutti coloro che si vogliono “avvicinare” all’ecobio ma che non hanno ancora le conoscenze, il tempo o la voglia di mettersi a cercare prodotti esclusivamente verdi.

1) Boccio a priori la linea OLIO SHAMPOO, perchè rende i capelli pesanti, (almeno questo per me che ho i capelli molto secchi e spessi), per chi ha capelli fini e sfibrati magari è efficace. Questa linea infatti è consigliata in casi di sensibilizzazione del cuoio capelluto, prurito, desquamazione, rossore ecc…(io non ho di questi problemi quindi non fa per me! )

2) Riguardo alla linea SCIAMPO DELICATISSIMO, mi trovo nel mezzo! Ne esistono 4 versioni, quelli per pelli sensibili lenitiva e protettiva, quella per capelli sfibrati (che è quella che ho provato io e mi sono trovata effettivamente bene), quella cotro la forfora con propoli e pepe nero, ad azione igenizzante e regolatrice dell’attività sebacea e infine quella capelli grassi con limone e ortica, che putificano e riequilibrano il pH del cuoio capelluto. L’IINCI è accettabile quindi non la boccerei a priori, tuttavia non ho avuto buon riscontro dalle persone che lo hanno provato, alcuni dicono che non lavi bene! Mah!

index23) NO ASSOLUTAMENTE alla crema capillare SERES che mi ha profondamente delusa in quanto contiene siliconi!! Quindi altro che naturaleeeeeeeeeeeeee O_O

4) Un punto positivo alla linea DETOX  PURIFICANTE, ricca di sostanze attive di origine vegetale, è in grado di igenizzare correttamente il cuoio capelluto da impurità e agenti microbici. Buona la soluzione del PRE-SCIAMPO, a base di semi di pompelmo e ortica, predispone la cute ad una buona detergenza. Si applica sulla cute prima del lavaggio e si lascia in posa alcuni minuti, poi si procede al lavaggio con lo shampoo. Credo sia una soluzione da adottare per i parrucchieri, per lavare in profondità e detossificare la cute!

5) Un altro punto positivo alla linea anti-Age, che fra le mie clienti ha avuto un buon balsamomaturigriscontro. La fibra capillare infatti con il passare degli anni perde elasticità e densità, e quindi i capelli non cambiano solo colore bensì anche forma e consistenza. La linea anti-age è in grado di nutrire e volumizzare i capelli, idratandoli grazie all’olio di argan e le ceramidi di girasole. Un buon compromesso soprattutto per persone di una certa età alle quali non importa nulla dell’INCI, e le quali comprerebbero tranquillamente KERASTASE se fosse per loro!!! Bè consigliare DERBE, è una buona scelta sia per l’ambiente (è infatti meno peggio di altri) che per il cliente, perchè noterà davvero la morbidezza e l’idratatzione trovando i capelli rivitalizzati!!

6) Ultimo punto positivo alla linea GOJI, davvero ricca di sostanze vegetali. L’ho provata sciampogojig5gg fa e ancora non mi sono dovuta rilavare i capelli! (Premetto che io ho capelli che si sporcano molto poco, ho cute secca e capelli anche, quindi non tendo all’unto, inoltre a casa li tengo spesso legati con una pinza per evitare di toccarli, in questo modo durano molto di più puliti!! ) Comunque tornando a noi, devo dirvi che mi sono trovata bene! Pantenolo, proteine del riso, goji, china, arancio amaro, ortica, salvia, zenzero, rosmarino, rosa canina, tutte sostanze contenute all’interno. Una linea in grado secondo me in grado di dare energia, idratazione ed elasticità, ma allo stesso tempo puliìre e purificare bene la cute grazie alle sostanze vegetali contenute all’interno!

 

PICCOLE DELIZIE PER IL CORPO: proprio come le faresti TU! :)

LOGOFATT9_new-e1422265590751Oggi voglio parlarvi di una ditta speciale, una nuova collaborazione, di un laboratorio di COSMESI ARTIGIANALE, che utilizza ingredienti biologici, integrali e provengono dalla natura e produce i suoi cosmetici con passione e dedizione. Si tratta del laboratorio di Milano FATTI A MANO, che dal 2006 produce creme, balsami, saponi e detergenti, tutti fatti a mano e completamente naturali.

noidue11FATTI A MANO è stato creato Francesca e Lorena, due ragazze con la passione del fai-da-te, e il rispetto per la natura e l’ambiente. Gli ingredienti che usano sono olio extravergine di oliva, olio di mandorle dolci e olio extravergine di vinaccioli spremuti a freddo, olio di sesamo, burro di karité, olio essenziale di vetiver e olio essenziale di chiodi di garofano provenienti da progetti di commercio equo e solidale,  olio essenziale di eucalipto e olio essenziale di incenso da raccolta spontanea e cera d’api biologica proveniente da una cooperativa italiana che accoglie persone svantaggiate. Li lavorano a basse temperature e in piccoli lotti per essere sempre freschissimi. Le materie prime utilizzate devono passare severi controlli di qualità e sono state attentamente selezionate;
La maggior parte di esse proviene da coltivazioni biologiche e dove possibile del circuito del commercio equo solidale. Vi assicuro che non avevo mai provato cosmetici così: è come cibo per la pelle! Non è stato per nulla facile aprire questo laboratorio pel loro…dopo anni e anni di insegnamento, di concorsi ecc, sono riuscite a relizzare il loro sogno..e perchè no, anche i nostro, che finalmente possiamo affidarci a prodotti davvero artigianali preparati apposta per noi, avendo anche la possibilità di imparare seguendo il loro corsi di cosmesi! Grazie alla gentilezza e alla disponibilità di queste due ragazze, ho potuto provare alcuni dei loro prodotti, così da poterli testare su me stessa e parlarvene!

Ora vi allustrò nello specifico i prodotti che ho provato, così potrete farvi anche voi un’idea più precisa 🙂 Qui nella foto sotto, potete vederli, nei loro piccoli barattolini nella graziosa confezione con la quale me li hanno spediti!

IMG_7166

  1. MAIALOSA KARITE’ LAVANDA E ARANCIA: una crema tanto comoda quanto nutriente. Un modo sfizioso e vole di idratare la pelle, dopo il bagno, dopo la palestra, la doccia o una lezione di nuoto. Burro per il corpo solido che si scioglie a contatto con la pelle, rendendola soffice e delicatamente profumata. Non unge i vestiti perchè viene subito assorbita andando in profondità. Fornita nel pratico barattolino, esiste di due versioni, la piccola, da portare sempre in borsetta, ottima come pensierino per un’amica particolare e la grande, da tenere a casa e usare dopo la doccia! Ideale per le parti più secche del corpo come gomiti, ginocchia e perchè no talloni! Mi sono innamorata di questo piccolo maialino profumato e ora non posso più farne a meno! 🙂
  2. BURRO MANI CANAPA, LIMONE E TEA TREE LENITIVA: questo burro nutriente e riparatore della cute, per le mani secche è l’ideale! Soprattutto adesso che siamo ancora nella fredda stagione. Ideale da mettere alla sera così da far agire tutta la notte, si assorbe in fretta e aiuta anche a riparare la cute tagliata o screpolata con un’azione disinfettante donata dai prezioni olii essenziali contenuti all’interno. Ricca di vitamina E e di sostanze antiossidanti che contribuiscono a nutrire in profondità e attenuare i segni del tempocome l’oleolito di curcuma che dona anche il colore giallo alla crema ed è un ottimo antisettico e antibatterico naturale, utile per disinfettare tagli e ustioni.
  3. BALSAMO LABBRA CON OLIO DI MANDORLE DOLCI E MANDARINO: Come mangiare un mandarino fresco e succoso di stagione! La prima volta che ho usato questo balsamo labbra mi sono accorta che superava di gran lunga le mie aspettative e superava anche di gran lunga i balsami alle labbra che faccio io!! ahahahha 🙂 (Devo ancora perfezionarmi !!) Insomma, un balsamo labbra favoloso, emolliente, lenitivo e multi vitaminico per labbra morbide da baciare!
  4. CREMA VISO-CORPO COCCO E PRUGNA SENZA PROFUMO: Questa crema viso senza profumo ha una texture spessa e nutriente, ma si assorbe all’istante! Io personalmente la sto usando come contorno occhi e mi trovo benissimo. Io ho gli occhi molto delicati, spesso il cotorno mi si arrossa e ho difficoltà a trovare creme adatte, tant’è che mi strucco con l’olio di cocco e lo usavo anche come contorno occhi prima di scoprire questa crema, che ora invece è diventata la mia salvezza! Nutre e idrata ogni tipo di pelle per tutto il giorno, perfetta per la pelle secca, anche quella più sensibile e delicata, come la mia. Rivitalizza e ammorbidisce lasciando un effetto setoso e piacevole sulla cute.
  5. CREMA CORPO OLIO DI ARGAN, VANIGLIA E MANDARINO: Una crema molto nutriente, dalla fragranza fresca ed esotica, con toni agrumati che ad occhi chiusi mi ricorda la brezza estiva. Basta spalmarla e massaggiarla bene per farla subito assorbire. Lascia la pelle morbida e profumata. La combinazione di olio extravergine di oliva e olio di argan, ricchi di acidi grassi omega3 e omega6 che forniscono gli antiossidanti necessari per migliorare il tono e la consistenza della pelle, la rendono perfetta.

Che dire, non posso fare altro che ringraziare Francesca e Lorena per avermi dato la possibilità di provare i loro prodotti, informarle che a breve sarò sul loro sito ad acquistare qualcosa, e infine consigliare anche a voi di andare a dare un’occhiata al sito www.fattiamano.org….Sono certa che trovere qualcosa che vi interessa e perchè no, potrete anche iscrivervi ai loro corsi di cosmesi artigianale per creare con le vostre mani, creme, saponi, burri, ecc…e imparare qualcosa di nuovo! 🙂

 

 

 

 

CURA di Corpo-Viso-Capelli: tutto in un solo prodotto

Ragazze, ho scoperto un prodotto buonissimo!!! Sono qui per descrivervelo brevemente e consigliarvelo! Gentilmente prima di Natale ho ricevuto un pacchetto della ditta Nature’s, contenente un prodotto che sarebbe dovuto uscire in commercio con nuova formulazione e packaging tra le festività del 2014 e l’inizio anno del 2015…mi chiedevano di testarlo per voi, per sapere che cosa ne pensavo…bè che dire: si tratta di un olio corpo-viso-capelli davvero particolare, che mi ha colpito! 🙂

Il nome del prodotto è OLIO BERBERO della linea Argà (a base di olio di Argan) www.olioberbero.it

olio-berbero-natures-miaerboristeria.it

Già dal primo spruzzo sono rimasta inebriata dalla leggera e delicata profumazione, non si vorrebbe mai smettere di spruzzarlo, da quando me lo hanno mandato, no posso più farne a meno! Si assorbe in un attimo perchè è un olio secco in spray e serve per idratare, nutrire e proteggere viso, corpo e capelli. Aiuta a prevenire la disidratazione e la secchezza e infonde un’immediata sensazione di comfort e di benessere anche alle pelli più secche, delicate e sensibili. L’ideale dopo la doccia a pelle umida, ma utilizzabile assolutamente anche a pelle asciutta, sul viso prima di dormire, sulle braccia e decoltè prima di uscire, sulle punte secche dei capelli per renderli setosi e lucenti e no richiede risciacquo!  Ma attenti a questo: dimenticate gli olii pieni di schifezze che ci propinano diverse ditte da profumeria, concentrati di prodotti chimici più o meno dannosi, la formula di quest’olio contiene oltre il 99% di ingredienti di origine naturale e combina 7 preziosi oli vegetali: Argan, Arancio, Pistacchio, Oliva, Riso, Mandorle dolci e Vinaccioli! Senza parabeni, paraffina, olii minerali, SLS, SLES, DEA o altri cessori di formaldeide! Un’INCI verde da capogiro, fin dai primi ingredienti non appaiono pallini rossi: antistatici, emollienti ed antiossidanti verdi caratterizzano la formulazione di questo prodotto in un insieme di sostanze attive quali Olio di Argan, Moringa Oleifera, arancio dolce, Burro di Karité, Olio di Mandorle, The Rosso, Proteine Vegetali, che lo portano primo in classifica fra i prodotti naturali di cura e bellezza del corpo.

Oroberbero-natale

Il prezzo della confezione da 50 ml è di 19.50, mentre la confezione da 100 ml è di 29,50

Il packaging unisce la semplicità e la praticità di uno spray in vetro all’eleganza dell’oro e delle illustrazioni realizzate dalla nota disegnatrice Alessandra Scandella, che richiamano i simboli iconici del mondo berbero, un omaggio all’Argan e alla sua terra d’origine: il Marocco. Un profilo di donna stilizzato per richiamare a una femminilità intensa e raffinata e il primo piano di una mano tatuata con Henné, come nella tradizione berbera, rimandano a terre lontane, a profumi e colori che non ci appartengono ma che con un solo spruzzo possono essere nostri… solo chiudendo gli occhi.

Vi consiglio vivamente questo prodotto, per voi, per una mamma, una zia, per un’amica e persino per una nonna, non ci sarà persona alla quale lo consiglierete che non si riterrà soddisfatta!

Provare per credere 🙂

I SOLARI PER L’ESTATE: MA CHE SIANO BIO!

772-abbronzatura-1-622x466
Oggi a grande richiesta, visto l’arrivo della bella stagione voglio parlarvi di un argomento importante: LA SCELTA DELLA CREMA SOLARE BIO! La scelta della crema solare è una scelta molto importate, e non solo per la nostra bellezza ma anche e soprattutto per la nostra salute. Ed ecco che si presenta il dilemma amletico su quale solare preferire e perché. Indubbiamente noi ecobio ci indirizzeremo su prodotti il più naturale possibile ma non senza prima aver analizzato accuratamente e consapevolmente i prodotti, capendo quali ci proteggono di più e quali invece pue essendo biologici sono da evitare perchè on ci danno un’adeguata protezione.
Vorrei inizare dicendo che i prodotti solari naturali, soprattutto le protezioni, sono fra i cosmetici più difficili da realizzare, quindi, non se ne trovano tantissimi…tuttavia, alcune ditte ci sono riuscite!

Iniziamo quindi con un po’ di teoria:
I filtri solari si dividono in due categorie:
-filtri fisici
-filtri chimici
I filtri chimici sono vietati dai vari disciplinari che si occupano di ecocompatibilità, per ovvie ragioni e inoltre hanno dimostrato che fanno bioaccumulo provocando danni ambientali.

EVITARE QUINDI ASSOLUTAMENTE:
-oxybenzone=benzophenone-3 in quanto genera radicali liberi, si accumula per via sistemica, interferisce con l’attività degli estrogeni. -Methylbenzyliden Camphor (4-MBC), Octyldimethyl-PABA (OD-PABA), Benzophenone-3(Bp-3) ,Homosalate (HMS), Octyl-Methoxycinnamate (OMC) tutti con attività estrogenica.

I filtri delle nostre creme saranno filtri fisici, come lo zinco ossido e il biossido di titanio, entrambi micronizzanti per evitare l’effetto pastone bianco che ovvimente in spiaggia non è desiderabile!! Lo zinco ossido, normalmente serve per gli UVA e la sua curva di assorbimento si flette per gli UVB ma ne esiste un tipo da nanotecnologia che per gli UVB funziona abbastanza bene. Difficile capire quale stiano usando perchè l’INCI è lo stesso. I(n tutti cosmetici è consentito inserire ossido zinco fino al 25%, ed in Europa gli schermi solari sono considerati cosmetici. ) Il biossido di titanio serve per gli UVB (quelli che fanno diventare la pelle rossa) ed assorbe ben poco tra i 380 e 400 nm (UVA), alcuni sospettano che possa creare in parte la produzione di radicali liberi, tuttavia, consiglio di cercare i solari più ricchi in antiossidanti tipo vitamina C, gamma orizanolo, tea verde, estratto di carota, resveratrolo et similia che limiteranno eventuali danni.

Dopo un’accurata ricerca e la mia esperienza, mi sento di consigliarvi caldamente qualche solare che corrisponda a tutti i canoni sopra elencati che un solare ecobio dovrebbe avere:

  • Per primi metto i solari FITOCOSE perchè perchè sono quelli in cui il rapporto qualità prezzo è più conveniente. Troviamo protezione alta, media e bassa. La linea comprende il latte solare, olio abbronzante alla carota e mallo noce, l’olio protettivo per i capelli al makassol e la crema solare viso protettiva oli free per pelli miste e grasse del tutto naturali con schermi fisici ed antiossidanti come la carota, la vitamina C ecc… indicate contro le radiazioni solari UVA e UVB e di solito per 150 ml il prezzo si aggira intorno i 7/8 euro circa. (Io in particolare uso questa ditta) Vi allego il link del sito: http://www.fitocose.it/
  • Altra ditta valida è la TEA NATURA, che personalmete non ho provato ma ne ho sentito parlare davvero bene. Analizzando l’inci delle creme devo dire è davvero inattacabile! Anche in questo caso abbiano dverse opzioni, dalla crema all’olio…di diverso grado di protezione. In particolare, la crema solare al Monoi di tiarè con l’olio di crusca di riso, l’olio di mallo di noce, l’olio di carota e l’olio di cocco, svolge sulla pelle sia azione abbronzante che protettiva.Può essere definita come prodotto ad Alta Protezione con Fattori Protettivi Meccanici, in quanto – pur non utilizzando fattori di protezione sintetici – si avvale di materie prime minerali e vegetali, che svolgono la loro azione protettiva sulla pelle sia come ‘schermi solari’ (ossido di zinco e diossido di titanio in forma non micronizzata) sia come protezione naturale (orizanolo – estratto dall’olio di riso). Il prezzo si aggira intorno agli 11euro per 150ml. Vi allego anche in questo caso il sito internet: http://teanatura.com/prodotti Tuttavia, non ha purtroppo lo shop on-line, però potrete facilmente trovare nella sezione “rivenditori” il negozio che vende questi prodotti più vicino a casa vostra!
  • -Altra ditta valida, forse un pò più costosa perchè più commercializzata è la BJBOJ. Ha protezioni sia per adulti che per bambini, dalla più bassa alla più alta. Contiene filtri fisici e tutta una serie di attivi vegetali, Oli di Mandorle dolci, di Cocco, di Lino, di Argan, di Jojoba, Vitamina E, Gamma Orizanolo, estratto di Carota, ecc..tutti da Agricoltura Biologica Certificata! I prezzi si aggirano dai 20 euro ai 12 euro a seconda del grado di protezione. Vi allego il sito così potete curiosare..http://www.bjobj.com/
  • Ultima ma non per importanza è la ditta WELEDA, un po’ più cara delle precedenti ma sicuramente valida. Il Latte solare della weleda protegge efficacemente dai radicali liberi e previene la disidratazione della pelle durante l’esposizione al sole. I pigmenti biossido di titanio e ossido di zinco di origine minerale sono micronizzati in piccolissime particelle e stendono un velo praticamente invisibile sulla pelle che riflette i raggi solari e protegge in modo efficace senza lasciare aloni. Questa marca la trovate un po’ dappertutto, dalle erboristerie alle farmacie, in ogni caso se vi dovesse interessare vi allego il sito.http://www.weleda.it/

Cosa chiedere di meglio di natura e qualità a prezzi accessibili a tutte le tasche? Ci saranno sicuramente anche altre ditte…io per ora vi ho indicato queste tre perchè son quelle che conosco meglio che ho provato o che amici e conoscenti amanti del bio hanno provato!

Apparte usare una buona protezione ricordatevi sempre gli accorgimenti base per avere una sana e bella abbronzatura:
-Mangiare molta frutta e verdura dal pigmento rosso/arancione
-Evitare l’esposizione durante le ore centrali della giornata (intervallo 11:00 – 16:00).
-Evitare esposizioni prolungate, specialmente ad inizio stagione se la pelle non è ancora abituata ai raggi UV.
-Usare sempre un lenitivo idratante dopo l’esposizione al sole e la sera un burro come quello di Karitè.Ripetere più volte l’applicazione della protezione (dopo un bagno buona parte viene persa in acqua).
-Lavare sempre accuratamente i solari dalla pelle, mai andare a dormire con il solare in faccia o sul corpo!
-Bere molta acqua.
-Puntare ad un’abbronzatura lenta e progressiva, che vi durerà nel tempo.

Buon sole a tutti!!!

Helan HYDRATA JALURONICO crema idratante

Oggi voglio parlarvi di una crema che sto usando da qualche settimana e che devo dire mi ha piacevolmente sorpreso.

Hydrata jaluronico crema idratante

IMG_4439 IMG_4438

CREMA IDRATANTE 24H
Idratazione immediata e continua – viso, collo e décolleté

Attivi contenuti:
Acido Jaluronico a tripla efficacia
Glicosamminoglicani
foglie di Baobab e Miele
olio di Inca Inchi
cere di Karitè
Vitamine A ed E

“Una crema ricca, ma morbida e delicata che, applicata sul viso, si fonde sulla pelle fissando l’acqua contenuta nello strato corneo assicurandole freschezza e luminosità per tutto il giorno.” (come dice la confezione)

La texture di questa crema è fenomenale, fresca e facilmente assorbibile, ritengo sia l’ideale per questa stagione…ma anche per i climi più freddi magari per pelli più grasse della mia. La metto al mattino e fino alla sera ho la piacevole sensazione di idratazione profonda, senza lasciare la pelle unta ma piacevolmente vellutata. Io ho la pelle molto secca e delicata che spesso si arrossa, tuttavia da quando la uso devo ammettere che non ho avuto nessuna reazione di tipo allergico o irritante. L’elevata assorbibilità della crema e la fresca consistenza si notano anche quando mi devo truccare. Molte creme infatti, soprattutto tra quelle con l’inci verde, perchè ricche di olii e burri ( come questa daltronde), ma con formulazioni meno assorbibili, formano una patina sul viso che nella calda stagione non permette di truccarsi con tranquillità, perchè rimangono spesse. Questa crema invece fino ad oggi non mi ha dato di questi problemi, la metto come sempre circa 15minuti prima di truccarmi e la faccio assorbire bene massaggiandomi il viso e il collo: ne basta davvero poca per sentirsi idratate. Il packaging è semplice ma elegante, con confezione in vetro. La scelta del vetro mi piace perchè rispetto ad altri materiali da confezionamento è quello più inerte che quindi non rilascia particelle nella crema e nenache adsorbe possibili particelle attive sottraendole dalla formulazione.

Il rapporto qualità prezzo è buono direi: 34,00 euro per 50ml di prodotto. (e ne basta davvero poco)

Uno sguardo all’INCI:

Aqua, Glycerin, Dicaprylyl Carbonate, Dicaprylyl Ether, Hydrogenated Vegetables Glycerides citrate, Shea butter Cetyl esters, Shea butter Oleyl esters, Cetearyl Alcohol, Mel extract, Hexyldecyl Laurate, Hexyldecanol, Plukenetia Volubilis Seed oil, Cocoglycerides, Parfum, Hydrolyzed Glycosaminoglycans, Hydrolyzed Adansonia Digitata extract, Sodium Hyaluronate, Leuconostoc radish/Root ferment FIltrate, Butyl Methoxydibenzoylmethane, Xanthan gum, Polyglyceryl-3 Diisosterarate, Lecithin, Potassium sorbate, Tocopherol, Tetrasodium Glutamate Diacetate, Tocopheryl Acetate, Retinyl Palmitate, Sodium Dehydroacetate, Ascorbyl Palmitate, Citric Acid.

Nel complesso l’inci devo dire è buono. (Nessun pallino rosso) Apparte verso gli ultimi ingredienti, qualche addittivo e qualche conservante da pallino giallo c’è, ma visti gli ingredienti precedenti e la delicatezzza della crema sulla pelle il mio parare è comunque positivo. Riguardo all’acido ialuronico, ho due considerazioni da fare: la prima è per coloro che subito potrebbero storcere il naso vedendo l’ingrediente e considerandolo un additivo biologico di derivazione animale. Ebbene NO! Vi assicuro che si tratta di un prodotto di derivazione biotecnologica, appartenente alla famiglia dei glicosamminoglicani, quindi assolutamente permesso dal biodizionario e dalla nostra coscienza. (La ditta ne parla sia all’interno della confezione che sul sito). La seconda è per coloro che si chiedono perchè l’acido ialuronico, essendo una crema che si chiama “Hydrata jaluronico” non si trovi più alto nell’inci… Come potete vedere, prima dell’acido ialuronico ci sono tutta una serie di sostanze attive, olii, burri ed estratti indispensabili per la buona formulazione e presenti oltre il 9%, l’acido ialuronico è vero, si trova a metà, ma forse non molti di voi sanno che quando si parla di ac.ialuronico non è tanto importante quanto ce nè, piuttosto a quale peso molecolare corrisponde. Mi spiego meglio….
L’acido ialuronico è un componente della cosiddetta sostanza fondamentale del derma precisamente, si tratta di una molecola naturalmente prodotta dall’organismo allo scopo d’idratare e proteggere i tessuti. Dal punto di vista puramente chimico, l’acido ialuronico è un polisaccaride ad alto peso molecolare appartenente al gruppo dei glicosamminoglicani, da questo ne deriva un problema (sottovalutato da molte ditte cosmetiche poco serie), che l’elevato peso molecolare dell’acido ialuronico così com’è e quindi le elevate dimensioni molecolari, non gli permettono di penetrare in profondità nella cute!
Il perfezionamento della ricerca biotecnologica ha permesso di introdurre nella cosmesi molecole di acido ialuronico di dimensioni nettamente inferiori (minor peso molecolare) rispetto alla forma “classica” costituendo una vera e propria svolta nella biodisponibilità di quest’ingrediente. Le nuove molecole di acido ialuronico essendo più leggere, aumentano le possibilità di penetrazione attraverso la cute assicurando un miglior effetto idratante ed antirughe e quindi permettendo al produttore sì di usarne meno, ma con un miglior risultato rispetto a creme che vantano elevate quantità di acido ialuronico, però meno penetrante.
Insomma, l’idratazione di un acido ialuronico altamente penetrante, il nutrimento dell’olio di Inca Inchi e cere di Karitè, la leggerezza delle mucillagini ottenute dalle foglie di Baobab, e il complesso naturale estratto dal miele per limitare le perdite di acqua; un insieme di componenti forse non esclusivi ma sicurmante attivi per una texture ed un efficacia che non deludono. Per me questa crema è stata una piacevole sorpresa, la consiglio senza dubbio sia alle pelli più giovani come la mia, che quelle più mature, magari in questo caso abbinata ad un buon siero antirughe (a seconda dell’età), sicuramente non rimarrete delusi.

Per chi volesse curiosare sul sito della ditta Helan, per chi la conosce ma anche e soprattutto per chi invece non l’ha mai provata vi aggiungo il collegamento alla pagine delle creme antirughe…come potrete vedere, ci sono linee dedicate per ogni range di età ed esigenza di pelle.

Helan, Elisir Anti-tempo

Un bacio e alla prossima recensione 🙂

 

 

 

 

 

 

 

PIU’ O MENO “NATURALMENTE”

IMG_4046Ecco qui i nuovi prodotti che ho testato per voi, la ditta si chiama NATURALMENTE e tratta dai prodotti per i capelli fino ai prodotti per il make-up…! I prodotti che ho provato sono uno shampoo antiossidante alle vitamine vegetali e di un condizionante antiossidante sempre alle proteine vegetali, o almeno così è scritto ben chiaro sulla confezione, ma adesso vediamo più nel dettaglio.

IMG_4047

Lo shampoo ha un profumo delicato e lievemente fruttato, la consistenza è un po’ più liquida rispetto a quella degli altri shampoo, è trasparente con colorazione lievemente giallina e non è troppo schiumogeno. Analizzando l’inci di questo prodotto rimango stupita perchè tutto sommato si tratta di buoni ingredienti, tutti pallini verdi, tranne qualche pallino giallo come il tensioattivo COCAMIDOPROPYL BETAINE. Scorrendo però mi cade l’occhio sul PEG-40 ma perchè? Io mi chiedo, rovinare un prodotto che davvero protrebbe essere perfetto e poi mi cadi sui PEG! Tutti ormai sanno che ci cerca prodotti davvero bio non vuole i PEG (POLETILENGLICOLI), sono molecole altamente tossiche e inqunanti per l’ambiente perchè di derivazione petrolifera, in più possono contenere impurità residue del processo di etossilazione necessario a produrli, quali sia ossido che diossido di etilene che sono certamente cancerogeni.  Il numero che troviamo accanto alla sigla PEG, rappresenta le moli di ossido di etilene attaccate al composto di base… ad esempio nel PEG 40 Hydrogenated castor oil ci sono 40 moli di ossido di etilene per ogni mole di olio di castoro idrogenato! Scendendo, noto in ultimo il Poliquaternium-7, si tratta di un districante con pallino rosso, questo perchè non è biodegradabile ed è dannoso per l’ambiente marino. Che amarezza. Sinceramente mi è dipiaciuto, anche perchè devo dire che sono rimasta soddisfatta dal risultato, i capelli sono lucenti e dopo lo shampoo si districavano bene. Vabbè, diciamo che il campioncino non lo butterò, lo utilizzerò ancora per finirlo, ma una volta terminato non acquisterò il prodotto! Il mio voto è 5.

IMG_4052

Ora passiamo al balsamo (detto appunto condizionante). La consistenza è lattiginosa, color panna, la textur è soffice ma non siliconata e profuma di cereali! L’utilizzo è stato piacevole. Guardando l’inci, noto subito l’assenza di siliconi e questo mi rallegra, analizzandolo ancora più nel dettaglio noto una sfilza di pallini verdi, con solo 2 o 3 pallini gialli, come il preservante Sodium dehydroacetate, al fondo degli ingredienti oppure il behenamipropyl dimethylamine, un antistatico ed emulsionante sul quale io ritengo si possa par sopra. Nel suom insieme devo dire quindi che il balsamo supera di gran lunga lo shampoo, non ha nenache un pallino rosso e solo 3 pallini gialli direi trascurabili! Il mio voto è 7.

I capelli mi sono rimasti morbidi e lucenti. Io ho capelli mossi e secchi che tendono facilmente ad appesantirsi e a formare nodi. Tuttavia devo dire che con l’utilizzo di questo condizionante son riuscita a pettinarli bene e mi sono rimasi leggeri e mossi, senza la pesantezza che altri prodotti mi hanno dato.

Direi che per essere prodotti che usa un parrucchiere tutto sommato vanno più che bene…anzi mi stupisco piacevolmente che la mia parrucchiera abbia scelto dei prodotti così! 🙂 Se  teniamo in considerazione le schifezze che ci sono negli inci di altre ditte anche costosissime, che i parrucchieri tanto decantano e ammirano! Tuttavia io penso che sia sempre bene non accontentarsi quando si tratta di salute e di ambiente…quindi NO allo shampoo, SI al balsamo ma sono ancora in dubbio sulla ditta. Valuterò in seguito altri prodotti!

Intanto, lascio valutare a voi….:)

Ora corro via che ho mille cose da fare

Bacioooo

l prodottI citatI in questo articolo sono stati recensiti a scopo valutativo. Non sono stata pagata da nessuno per scriverne una recensione e quelle espresse sono le mie sincere ed oneste opinioni personali, libere da condizionamenti.

 

SOTTO LA DOCCIA MI BASTA IL CALCARE!

Canzone pubblicità NIVEA Sotto la Doccia Balsamo Corpo Luglio 2013 - Come si chiama canzone colonna sonora NIVEA Sotto la Doccia Balsamo Corpo  Luglio 2013 dphonewolrd

Balsamo corpo idratante sotto la doccia: ATTENZIONE A COSA TI SPALMI!

Credo che basterà indicarvi l’inci che mi lascia perplessa per mettervi in guardia da un prodotto che purtroppo non apprezzo. Vi basta far cader l’occhio sul terzo posto degli ingredienti dove troverete la tanto gettonata paraffina liquida per rimanere subito delusi. La paraffina ormai la conosciamo bene e sappiamo che invece di idratare e proteggere la pella, la occlude e a lungo andare la inaridisce ulteriormente creando una sorta di “dipendenza”, così che la nostra pelle ci risulterà sempre secca ed arida se non utilizzimo prodotti che la contengono.
Ma vediamo tutti i componenti di questo prodotto.

Inci: Aqua, CERA MICROCRISTALLINA, PARAFFINUM LIQUIDUM, Glycerin, Cetearyl Alcohol, Hydrogenated Coco-Glycerides, Stearyl Alcohol, Myristyl Alcohol, Maris Sal, SODIUM CARBOMER, SODIUM ACRYLATES/C10-30 ALKYL ACRYLATE CROSSPOLYMER, Aluminum Starch Octenylsuccinate, Phenoxyethanol, METHYLISOTHIAZOLINONE, Linalool, Benzyl Alcohol, BUTYLPHENYL METHYLPROPIONAL, Geraniol, Limonene, Alpha-Isomethyl Ionone, Parfum.

Gli ingredienti che vi ho scritto in maiuscolo sono ROSSISSIMI sul biodizionario, tossici, allergizzanti, non smaltibili dal punto di vista ambientale ecc.
Vediamoli nel dettaglio:

-CERA MICROCRISTALLINA (legante / stabilizzante emulsioni /opacizzante / viscosizzante)
-PARAFFINUM LIQUIDUM (antistatico / emolliente / solvente)
-SODIUM CARBOMER (viscosizzante)
-SODIUM ACRYLATES/C10-30 ALKYL ACRYLATE CROSSPOLYMER (filmogeno)
-METHYLISOTHIAZOLINONE (conservante)
-BUTYLPHENYL METHYLPROPIONAL (allergene del profumo)

La composizione è purtroppo caratterizzata da un insieme di prodotti chimici più o meno dannosi diluiti in un mare di paraffina che per ovvie ragioni dà sulla pelle quell’effetto “seta” fasullo tipico dei balsami o delle creme che la contengono. Quindi vi dico, se quello cercate è avere la pelle vellutata dopo la doccia, perchè siete di fretta e vi serve un prodotto da mettere prima di uscire che sia profumato e vellutato senza pensare troppo a cosa contiene, questo è il vostro prodotto e sono certa non vi deluderà. Se invece siete persone un po’ più attente all’ambiente e alla vostra pelle e preferite perdere 10 minuti in più ma essere davvero idratate, allora a mio parere fareste bene a cercare altrove.

Valutate voi…io direi che il calcare sotto la doccia basta e avanza, eviterei di mettere sulla pelle anche la paraffina..!

Un saluto a tutti..

Il prodotto citato in questo articolo è stato recensito a scopo valutativo. Non sono stata pagata da nessuno per scriverne una recensione e quelle espresse sono le mie sincere ed oneste opinioni personali, libere da condizionamenti.

ATTENZIONE A COSA TI SPALMI!

BIO_OIL_Olio_Der_4f4bfe68843f0bio_oil_review_recensione_Inci_04

Per mesi ci ha tormentando la pubblicità di un’olio per il corpo..che vanta un nome riconducibile al biologico ma che di biologico proprio non ha nulla! O meglio, mi correggo: la sua formulazione è davvero una combinazione di estratti di piante e vitamine, sospese in una base oleosa, peccato che la base oleosa sia petrolio, ossia paraffina liquida!
Trovo assurdo disciogliere tutta una serie di estratti VEGETALI, in una base MINERALE e spacciarla come naturale! Ritengo quasi uno spreco utilizzare una formulazione così ricca di buoni estratti vegetali e rovinarla poi con una base oleosa così di bassa qualità. Il prodotto sarebbe ottimo dal mio punto di vista se come base oleosa ci fosse un semplice olio di mandorle, di cocco o di germe di grano. I grassi minerali infatti (paraffina liquida, petrolatum, vaselina) sono molto diffusi perchè economici, stabili dal punto di vista chimico, convenienti dal punto di vista tecnico, sono però tuttavia considerati inadatti al trattamento della pelle, perchè sono occlusivi, non permettono la traspirazione e quindi danno un’illusoria sensazione di idratazione che però tende a svanire una volta rimosso il prodotto dal corpo attraverso il lavaggio. Inoltre la pelle in futuro sarà ancora più secca di quello che era al principio, perchè l’olio minerale non penetra (per fortuna) nella pelle, ma rimane unticcio sulla superficie e quindi la vera e propria idratazione cellulare non avviene mai. Nonostante ciò, l’industria cosmetica e farmaceutica continua ad utilizzarli! Perché se in alcune situazioni l’uso della paraffina non reca danni a cose e persone danneggia però comunque l’ambiente, non essendo un prodotto biodegradabile ed essendo quindi di difficile smaltimento! C’è da dire che in cosmetica si hanno molte altre alternative agli olii minerali, come appunto l’idea di usare oli e burri vegetali. L’olio di cocco, di jojoba, di mandorle, alle germe di grano, fino a quelli più pregiati come di argàn, al karitè (puri e con spremitura a freddo). Queste sono solo alcune tra le possibili alternative naturali e completamente ecologiche che realmente hanno una funzione riparatrice e benefica per viso, corpo e capelli, perché idratano, nutrono, leniscono e proteggono, senza agenti e tensioattivi chimici o sostanze aggressive e irritanti.

Insomma che dire… per citare un famoso cosmetologo: “i lucidi da scarpe sono a base di vaselina, ma la pelle non è la tomaia di una scarpa nè un motore da lubrificare”.

A voi la scelta!

NB: Questo articolo non vuole essere di denuncia contro case cosmetiche o farmaceutiche, piuttosto, vuole essere un modo per informare e fare conoscere facendo degli esempi…Abbiamo il diritto di scegliere che cosa mettere sul nostro corpo e cosa no, conoscendo le conseguenze dell’utilizzo dei prodotti che ci spalmiamo!

LEGGETE SEMPRE LE ETICHETTE DI QUELLO CHE ACQUISTATE, NON FATEVI INGANNARE DALLE PUBBLICITA’ O DAI NOMI CHE LE DITTE ASTUTAMENTE METTONO AI LORO PRODOTTI!

Il prodotto citato in questo articolo è stato recensito a scopo valutativo. Non sono stata pagata da nessuno per scriverne una recensione e quelle espresse sono le mie sincere ed oneste opinioni personali, libere da condizionamenti.

FITOCOSE

 Ecco qui , è arrivato il mio ordine autunnale da FITOCOSE!

66995_10151962485152122_1652381933_n

Per chi non conoscesse questa splendida ditta di prodotti del tutto naturali, sono ben lieta di spendere due parole a riguardo. Fitocose è una piccola azienda caratterizzata dal basso impatto aziendale e da un’ottima qualità di produzione. Nel lontano 1962 infatti, il premio Nobel Amartya Sen, dimostrò che vi è una relazione inversa tra l’estensione dell’azienda , l’impatto ambientale e la resa produttiva: le ragioni del fenomeno sarebbero che i piccoli produttori lavorano di più e meglio. Le aziende che sono a conduzione familiare, riescono ad abbattere  i costi del lavoro mentre la qualità del loro lavoro  è in media migliore rispetto a quello delle grandi aziende . Curando maggiormente i propri prodotti e spendendo più tempo nella  preparazione, i piccoli produttori possono garantire standard di qualità decisamente superiori. A farmi conoscere questa piccola ma efficiente e valida realtà è stata un’amica appassionata quanto me se non di più, di prodotti naturali e curante dell’impatto che al contrario dei naturali, i cosmetici chimici possono avere sulla nostra pelle e sulla nostra salute. Parlandomi di questa ditta conosciuta su internet mi ha incuriosito, così che circa due anni fa ho fatto il mio primo ordine per provare qualcosa sulla mia pelle. Il risultato è stato ottimo: da quel giorno non ho l’ho più abbandonata.

Questa ditta segue un “codice verde” tutto proprio, ossia un insieme di regole operative che ha deciso di adottare nella produzione e commercializzazione dei propri prodotti cosmetici per dare trasparenza e visibilità al proprio operato e garantire una maggior tutela della salute del consumatore. Fornisce al pubblico uno strumento utile per riconoscere e identificare un prodotto naturale “bioecologico” che soddisfi le aspettative tramitre una corretta informazione. Ogni prodotto infatti viene descritto in una scheda nei minimi particolari, viene inserito l’INCI nei dettagli e secondo il biodizionario, vengono elencati gli ingredienti verdi, quelli gialli e quelli rossi (che non sono mai presenti!) Di questa ditta insomma, ci si può sempre fidare. Sono importanti le certificazioni che si porta presso, sono infatti accreditati da ICEA come azienda produttrice di cosmetici biologici e, sono certificati VeganOK, secondo la normativa ISO 14021 (se volete saperne di più andate su www.veganok.com).  Ottimo il rapporto qualità- prezzo e ammirevole l’efficienza con la quale vengono gestiti gli ordini e i trasporti che normalmente si effettuano in circa 10gg. Tuttavia, trattandosi infatti di prodotti estemporanei, spesso gli ordini vengono preparati proprio su misura delle richieste, così che può succedere che per motivi diversi legati al sovraccarico di lavoro o alla reperibilità di qualche ingrediente, la consegna possa slittare ulteriormente rispetto ai tempi prefissati, ma questo non può che farci piacere, perchè ci fa intendere che i prodotti sono realmente realizzati su nostra richiesta e sono sempre “freschi”. Oltre tutto in caso di ritardo normalmente Fitocose si impegna a rimborsare il 10% dell’importo speso!

Che dire..lodevole!

Vi consiglio quindi personalmente questa ditta, potrete saperne di più sicuramente andando a visitare il sito www.fitocose.it dal quale potrete anche effettuare i vostri ordini.

A breve vi parlerò in specifico di qualcuno dei prodotti che ho provato e che preferisco..:)

 NB: Se non siete degli esperti, ma volete conoscere comunque l’identità degli ingredienti utilizzati nei vostri cosmetici, vi invito a consultare bene l’etichetta, così da leggere l’INCI e confrontarlo con gli accurati contenuti del BIODIZIONARIO. Questo è un supporto utile per conoscere e comprendere come sono fatti i cosmetici, o come dovrebbero essere.

Il prodotto citato in questo articolo è stato recensito a scopo valutativo. Non sono stata pagata da nessuno per scriverne una recensione e quelle espresse sono le mie sincere ed oneste opinioni personali, libere da condizionamenti.