CISTITE? RISOLVOLVERLA IN MODO NATURALE

FacebookTwitterGoogle+Condividi

Cistite-Sintomi-Cause-e-Rimedi-naturali-Curarsialnaturale.it_La cistite è un disturbo fastidioso che può colpire donne e uomini indicriminatamente, tuttavia per ragioni puramente antomiche la donna può essere più facilmente colpita da cistite, a causa della contaminazione genito-anale. Cioè i batteri dell’ano passano alla vagina e facilmente possono risalire l’uretra raggiungendo la vescica e provocando infezioni batteriche più o meno gravi. Nella donna, anche l’abbigliemento può essere causa di un maggior sviluppo di cistite, infatti jeans o abbigliamenti troppo stretti tipici del mondo femminile che non permettono la giusta traspirazione della zona genitale soprattutto nella calda stagione, possono portare a surriscaldamento ed infiammazione.

Il disturbo è caratterizzato da

  • bruciore ad urinare
  • urina torbida
  • senso di pesantezza al basso ventre
  • desiderio impellente di urinare

Normalmente la cistite è trattata nella medicina trazionale con antibiotici ed antinfiammatori ad attività antidolorifica, che però spesso e volentieri possono fare più male che bene, e portare soprattutto alle recidive, dovute alla resistenza batterica agli antibiotici e all’effetto antidolorifico illusorio degli antinfiammatori che mitigando il fastidio ci fanno trascurare il problema alla base. In questo articolo voglio consigliarvi i rimedi che io ritengo più efficaci sia per la cura che per la prevenzione della cistite (in particolare per coloro che ne soffrono abitualmente).

1) L’alimentazione è l’approccio che ci dà più risultati in assoluto.

RIEQUILIBRARE IL PROPRIO REGIME ALIMENTARE a poche semplici regole.

  • Assumere molta frutta e verdure: perchè cibi ricchi di fibre e acqua
  • Bere in abbondanza (acqua, tisane, centrifugati e brodi vegetali): non bere crea le condizioni per perchè si instauri più facilmente la cistite
  • Limitare alimenti irritanti quali fritti, cioccolata, tè, caffè, alcool, peperoncino e spezie
  • Consumare succo puro di mirtillo rosso: azione antibatterica
  • Consumare succo puro di ananas: azione diuretica e antinfiammatoria
  • Mangiare cerali integrali per favorire la peristalsi intestinale
  • Usare fermenti lattici vivi (Femelle- Bromatech)

Come vedete ho parlato anche di cibi o prodotti che agiscono a livello intestinale, questo perchè un aspetto fondamentale della cistite è proprio avere l’intestino pulito, quindi come dico sempre prestare attenzione alle proprie funzionalità intestinali ed effettuare la depurazione intestinalie almeno una volta al mese per una settimana. (Sia per chi è stitico che per chi al contrario ha l’intestino facilmente irritabile)

 

2) Depurazione intestinale di 1 settimana

Caratterizzata dal bere tutte le mattine a digiuno una tazza di the verde caldo con il succo di un limone spremuto dentro, eliminare completamente le farine dalla dieta (sia integrali che raffinate), mangiare 2 kiwi al giorno, assumere enterelle cps 1 dopo pranzo e 1 dopo cena. Tutte le sere bere una tisana calda a base di carciofo, cardo mariano e tarassaco in quanto l’attività intestinale è strettamente correlata all’attività epatica e al rilascio di bile che serve proprio per pulire l’intestino dalle tossine in eccesso.

NB: Come vedete, ho inserito i fermenti lattici enterelle, che ovvimante NON dovranno essere presi tutti i mesi, ma piuttosto 3 o 4 volte all’anno. Negli altri periodi potranno essere utilizzati altri fermenti, come Bifiselle, Adomelle, Acronelle ecc..in modo tale da usare diversi ceppi batterici e colonizzare in modo corretto ogni tratto dell’intestino.

3) Stile di vita e consigli pratici

  • Non ignorare mai lo stimolo ad urinare:  rimandare ad urinare, quando per esempio si lavora ecc.. è un abitudine negativa, perchè tende a rendere l’urina più concentrata, mentre è sempre bene pulire frequentemente la vescica per evitare l’adesione di possibili batteri alle pareti vescicali.
  • Curare l’igene intima, sia riguardo ai detergenti, che devono essere adatti all’età della donna (fertile, menopausa, adolescenza ecc..), che rispetto al modo in cui ci si lava. Non lavarsi mai dall’ano verso la vagina ma sempre dalla vagina verso l’ano, in modo tale da non autocontaminarsi
  • Lavarsi sempre dopo i rapporti sessuali per evitare le contaminazioni
  • Usare il meno possibile assorbenti interni e cambiarli spesso
  • Usare la borsa dell’acqua calda sull’addome perchè i batteri sono nemici del caldo, inoltre è utile per favorire il rilassamento dell’addome
  • Predersi dei momenti di relax e pausa per se stessi, perchè la cistite non è solo una malattia batterica ma anche una malattia portata dallo stress e da una non percezione della propria femminilità
  • Eseguire esercizi di ginnastica intima e di rinforzo del pavimento pelvico, evitando ristagni di urina nella vescica perchè rende più elastici i tessuti all’interno.

Prima di spiegarvi cos’è la ginnastica intima sottolineo un aspetto importante: molti dei suoi esercizi si possono fare ovunque perché sono esercizi invisibili. Quindi si possono praticare mentre si fa altro, per esempio si guarda la televisione o si cucina, si è fermi in macchina al semaforo ecc…Se siete a casa tuttavia la posizione migliore per praticarlo è distesa a terra, con le gambe flesse e leggermente allargate. La muscolatura del pavimento pelvico si estende dal pube al coccige e circonda l’apertura della vagina, dell’uretra e del retto. Forma un vero e proprio pavimento che fa da base alla pelvi e offre il sostegno a organi fondamentali quali l’utero, la vescica e la vagina. Se la tua muscolatura pelvica è in cattivo stato, ovvero i muscoli sono poco tonici, i problemi di salute possono essere tanti e riguardano soprattutto i disturbi ginecologici della sfera sessuale e dell’apparato urinario. Per effettuare l’esercizio di rinforzo del pavimento pelvico basta contrarre i muscoli del pavimento pelvico immaginando di trattenere qualcosa in vagina, per esempio un tampone. Poi bisogna contare, facendo delle contrazioni continue, immaginando di stringere e di lasciare andare, stringere e lasciare andare, in alternanza, qualcosa che si vuole trattenere in vagina. All’inizio ovvimente riuscirete a fare poche contrazioni, dalle 15 alle 20, tuttavia un buon pavimento pelvico dovrebbe riuscire a contrarre dalle 50 alle 100 volte in poco tempo, ma non preoccupatevi con un po’ di esercizio potrete migliorare. 🙂 L’importate è sentire bene la contrazione dei muscoli pelvici e della parete della vagina, evitando invece di cotrarre per esempio gli addominali o i muscoli delle cosce. Questo semplice esercizio è già di per sé una riattivazione del pavimento pelvico. Praticandolo 2 o 3 volte al giorno potrà migliorare la tonicità della tua muscolatura. Esistono poi video, e libri che illustrano meglio e in modo più approfondito gli esercizi perchè ce ne sono di diversi tipi, di ginnastica pelvica, alla fine dell’articolo vi darò qualche indicazione.

4) Rimedi fitoterapici

  • Capsule di uva ursina: risulta utile per il benessere del tratto urinario, grazie alla presenza dell’arbutina.
  • D-Mannosio: monosaccaride estratto dal legno di larice o dal legno di betulla, in grado di legarsi ai batteri (in particolare E.coli) chelandoli e poratndoli via con le urine.
  • Tisana di melissa calda almeno 4 tazze al giorno o TM 30gtt 3 volte al dì in fase acuta anche più volte e soprattutto prima di coricarsi, per la sua attività antispastica.
  • Estratto di semi di pompelmo. I semi di pompelmo contengono un’elevata concentrazione di bioflavonoidi e la loro azione battericida si esplica sulla membrana cellulare dei microrganismi, modificandone la permeabilità e le attività enzimatiche, sino alla morte del microrganismo stesso.

Ricordatevi sempre che i rimedi da soli possono essere utili fino ad un certo punto, se noi non modifichiamo la nostra alimentazione, il nostro stile di vita e non disintossichiamo il nostro intestino non riusciremo mai ad ottenere dei risultati duraturi nel tempo e porteremo il nostro fisico a spiacevoli recidive.

Spero che questi piccoli consigli vi possano essere utili sia come prevenzione che come cura alla cisite vi saluto e vi ricordo che per ogni chiarimento, ogni consulto sono sempre disponibile all’indirizzo email o alla pagina FB.

Un bacio a presto

( Libri: Ginnastica Intima Per donne- Simona Oberhammer, Scopri e vivi la tua sessualità con il metodo Feldenkrais-Tina Broccoli)

(DVD: Pelvicore Tecnique by Kari Bo)

Le informazioni qui sopra riportate, non sono consigli medici ma hanno il solo scopo di illustrare possibili integrazioni nutrizionali di tipo non terapeutico bensì salutistico e pertato non sostituiscono il parere di un medico.